Respinto il ricorso di Ledesma, l’argentino resta alla Lazio

Nessun Pandev bis. Lotito e la Lazio, stavolta, incassano la sentenza favorevole del Collegio Arbitrale: il ricorso, e quindi la richiesta presentata di risoluzione del contratto (che scade nel giugno 2011) dal centrocampista argentino Cristian Ledesma è stato giudicato inammissibile. L’avvocato biancoceleste, Gian Michele Gentile, aveva preannunciato alla vigilia che la difesa, in questo caso,

di antonio


Nessun Pandev bis. Lotito e la Lazio, stavolta, incassano la sentenza favorevole del Collegio Arbitrale: il ricorso, e quindi la richiesta presentata di risoluzione del contratto (che scade nel giugno 2011) dal centrocampista argentino Cristian Ledesma è stato giudicato inammissibile. L’avvocato biancoceleste, Gian Michele Gentile, aveva preannunciato alla vigilia che la difesa, in questo caso, avrebbe impugnato “l’arma” dei problemi fisici di Ledesma. Per il Collegio Arbitrale, dunque, Ledesma non è stato messo “fuori rosa”, come spiega lo stesso Gentile:

Ledesma resta un calciatore della Lazio: è stato riconosciuto che la Lazio aveva operato bene, rispettando l’accordo e che quando è stato presentato il ricorso non c’era più nessuna situazione. Il giudice ci ha dato ragione nel merito“. Di diverso tenore, ovviamente, la reazione di Vincenzo D’Ippolito, procuratore del giocatore: “E’ una vergogna. Non ci aspettavamo che finisse cosi’, è incredibile che il giudice non abbia preso in considerazione alcuni documenti. Il lodo è stato giudicato inammissibile in virtù del fatto che ultimamente Cristian è stato reintegrato negli allenamenti. Ma non è stato considerato il fatto che più volte il ragazzo è tornato ad allenarsi da solo. E’ stato un reintegro fittizio. Faremo un ricorso d’urgenza“.

Tutto ebbe inizio poco prima della partenza per la finale di Supercoppa a Pechino dell’8 agosto, quando l’argentino non venne convocato: da quel momento la rottura definitiva. Ad inizio di ottobre Ledesma giocò l’amichevole contro il Ravenna, ma nelle occasioni ufficiali non è mai stato convocato da Ballardini. Prima della sentenza un ultimo assalto dell’Inter, che probabilmente fiutava l’esito negativo della stessa: un’offerta di circa otto milioni di euro più la comproprietà di Khrin, respinta dal club capitolino. Poi è arrivata la sentenza. Moratti ha dichiarato pochi istanti fa:

“Per il centrocampo stiamo trattando un altro giocatore, per Ledesma se ne riparlerà a giugno anche perché Lotito aveva già rifiutato un’offerta. Ora vediamo cosa succederà. Il nome nuovo? No, non lo dico. I deferimenti di Mourinho e Paolillo? Me li aspettavo, ma non ho intenzione di alimentare polemiche”.

I Video di Calcioblog