Palermo, Zamparini conferma Gasperini ma teme: "Se andiamo in B perdo 40 milioni"

In altri tempi cinque sconfitte nelle ultime sei partite (subendo 11 gol e segnandone appena 2) avrebbero convinto Maurizio Zamparini ad esonerare l'allenatore; questa volta però sembra debba andare diversamente perché se è vero che il Palermo sta andando male che più male non si può (15 punti in graduatoria a meno 4 dal quartultimo posto), da più parti si rincorrono voci che vogliono Gian Piero Gasperini saldo sulla panchina dei rosanero. I motivi sono tre: non è tempo di isterismi in casa rosanero se si vuole salvare il salvabile e si vuole dare al Gasp una rosa migliorata dopo il mercato di gennaio (ieri si facevano i nomi di Sannino, Reja e Marino), in più Pietro Lo Monaco non è tipo che perde la bussola e sta dando le giuste dritte all'impulsivo presidente, terzo Gasperini avrebbe una clausola anti-esonero che in qualche modo lo tiene al riparo dall'allontanamento.

In qualsiasi modo la si voglia vedere la situazione in casa Palermo, oggi Zamparini ha confermato il proprio tecnico in maniera convinta: "Con Gasperini non c'è assolutamente nessun problema, ha la mia fiducia". Poche parole ma chiare, come preciso è stato Lo Monaco nel delineare il lavoro che la società sta svolgendo per potenziare la rosa:

"Qualcosa è stata fatta per potenziare l'organico, e qualcosa faremo ancora prima della chiusura delle liste. Ci sono in giro pochi attaccanti e chi li ha se li tiene stretti. I giocatori importanti che abbiamo trattato si spaventano a guardare la nostra posizione di classifica, ma noi non demordiamo. Buonanotte voleva venire, il problema è la società, che in un primo momento ha detto sì e adesso sta facendo marcia indietro. Sorrentino? L´offerta che ha fatto il Palermo è irrinunciabile per il Chievo. Ci stiamo lavorando da matti, per come evolve il mercato ci sono mille intrecci".

Parla di mercato e della situazione in generale anche Zamparini:

"Ci vorrebbe un attaccante capace di aprire le difese avversarie. Miccoli non può fare la prima punta, non regge da solo il peso dell'attacco. Ci vorrebbero due giocatori per dare una mano là davanti. Stiamo lavorando per il mercato. Siamo preoccupati ma fiduciosi, lavoriamo per migliorare la rosa. Abbiamo sempre giocato bene, sono positivo. Ho parlato con Gasperini, ci manca un attaccante di razza. Il portiere? Al nostro Ujkani non ha fatto bene sentire certe critiche. Sorrentino? Ci sta lavorando Lo Monaco. La striscia negativa? Ci sono stati errori grossolani, non puoi lasciare Amauri da solo all'ultimo minuto dopo che hai pareggiato. C'è da parlare anche dell'errore di Benussi, purtroppo siamo stati sfortunati. La salvezza? Sono fiducioso, dopodomani sarò in città con la squadra per stare quanto più vicino ai ragazzi. La serie B? Sono una persona ottimista, stiamo lavorando con Lo Monaco per migliorare questa squadra, ma se andiamo in B perdo 40 milioni di euro".

Ora sotto con la Lazio, quindi un filotto di sette partite contro dirette concorrenti: si deciderà il campionato del Palermo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: