Coppa D'Africa: l'Egitto travolge l'Algeria e vola in finale contro il Ghana


L'Egitto consuma la sua vendetta, infliggendo all'Algeria, che lo aveva eliminato nelle qualificazioni per la prossima Coppa del Mondo, un pesantissimo poker, frutto di una gara dominata dal primo all'ultimo minuto. I Faraoni si qualificano così per la terza finale di Coppa D'Africa consecutiva, nella quale potranno difendere il titolo affrontando il sorprendete Ghana, vittorioso di misura contro la Nigeria con una rete dell'ex Modena e Udinese Asamoah, ancora una volta decisivo.

Il match resta equilibrato fino al trentasettesimo del primo tempo, quando Hallice atterra in aria Moteab: espulsione e rigore, trasformato da Hosny. Nella ripresa, grazie alla superiorità numerica, l'Egitto domina sbaglindo prima gol a ripetizione e poi raddoppiando con una splendida azione personale di Zidan. L'Algeria perde la testa e anche Belhadj si fa cacciare prima della terza rete di Abdelshafi. A tre minuti dal termine, espulso anche Chaouchi, che lascia i suoi in otto.

Nei minuti di recupero il capocannoniere Nagy infierisce, mettendo a segno la rete del definitivo 4-0 che regala agli egiziani l'ennesima finale nella massima competizione continentale, lasciando però ai suoi tifosi l'amarezza per la mancata partecipazione al Mondiale sudafricano, per il quale i nordafricani hanno dimostrato di essere pienamente all'altezza. L'avversaria degli uomini di Shehata sarà come già detto il Ghana, arrivato fino in fondo nonostante le assenze di tutte le sue stelle.

Contro la Nigeria incontro piuttosto noioso, deciso dopo venti minuti da Asamoah, con le Black Stars che si difendono poi ordinatamente senza subire più di tanto la pressione dei deludenti avversari.

  • shares
  • Mail