Inter, Balotelli e Mourinho ai ferri corti: uno dei due via a giugno?


Ventesimo del secondo tempo della sfida di Coppa Italia tra Inter e Fiorentina: in uno scontro aereo con Natali, Mario Balotelli prende un colpo in viso perdendo una delle due lenti a contatto. Si accovaccia sulle ginocchia, rimane in fuorigioco e non ripiega, nel frattempo gli avversari stanno per battere un calcio d'angolo e dalla panchina Mourinho si sgola affinché il suo attaccante torni. Lui risponde stizzito, getta i guanti in terra e implicitamente lo manda a quel paese; due minuti dopo il lusitano lo toglie dal campo e lui se ne va direttamente negli spogliatoi borbottando chissà cosa ma con una cera per niente rassicurante. Questo è l'episodio, l'ennesimo, che testimonia i rapporti tesissimi tra l'allenatore nerazzurro e il giovane centravanti.

Per spiegare l'accaduto, ai microfoni si presenterà solo Mourinho: "Nei miei schemi i giocatori devono sempre difendere, anche se hanno un problema, se si sono fatti male o hanno perso una lente a contatto. Prima devono difendere poi vengono tutti gli altri problemi. La squadra in certi momenti deve contare più di tutto. Se Balotelli si è arrabbiato è un problema suo, io sono l'allenatore e decido i cambi. Avevo bisogno di più continuità e Milito e Pandev hanno più intelligenza per tenere al sicuro il pallone". Supermario, come spesso accade, non ha replicato. Di certo però non è la prima volta che i due si punzecchiano, tanto che Mourinho ha dichiarato: "Ho cercato di trattarlo bene e di trattarlo male. Lui ascolta, ma poi non cambia nulla".


Le Foto di Inter - Fiorentina 1-0 di Coppa Italia. Milito decide, Mourinho e Balotelli litigano
Le Foto di Inter - Fiorentina 1-0 di Coppa Italia. Milito decide, Mourinho e Balotelli litigano
Le Foto di Inter - Fiorentina 1-0 di Coppa Italia. Milito decide, Mourinho e Balotelli litigano
Le Foto di Inter - Fiorentina 1-0 di Coppa Italia. Milito decide, Mourinho e Balotelli litigano


Contro la Roma definì la partita del suo giocatore "vicina allo zero", mentre in un'altra circostanza se la prese con i suoi fratelli, che gli fanno da procuratori: "Mario è seguito da persone che non capiscono nulla di calcio". Lui, tentato dall'Inghilterra, non ha mai sostenuto di amare l'Inter. Anzi in tutta risposta prima afferma di tifare Milan, quindi addirittura se ne va al Meazza a vedere la partita di Coppa Italia tra rossoneri e Novara. Per di più non esulta per un gol da tempo immemore. Insomma, sono tante le prove che dimostrano quanto Balotelli e l'Inter siano molto molto distanti: come si comporterà papà Moratti? Lui tiene a tutti e tre: all'Inter, a Balotelli, a Mourinho. Riuscirà a ricomporre i cocci? O per amor di spogliatoio (e per rimpinguare le finanze) lascerà andare Mario? E' valutato 30 milioni, se non vestirà più il nerazzurro Milan o Manchester City il suo probabile futuro.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: