Torneo di Viareggio: sospesa Sampdoria - Club Nacional per il troppo gelo, cinque calciatori assiderati

viareggio cup

Aggiornamento: la Sampdoria ha reso noto che rinuncerà a scendere in campo oggi pomeriggio per preservare la salute dei suoi calciatori.

Si è sfiorata la tragedia oggi al Torneo di Viareggio, a causa dell'intenso freddo e del maltempo nel corso della sfida tra la Sampdoria e i paraguayani del Club Nacional alcuni giovani calciatori hanno accusato un principio di assideramento. Lo scenario è quello del campo La Sciorba di Genova dove era in programma l'incontro valido per l'ultima giornata del Girone 4. Il capoluogo ligure nelle ultime ore era stato toccato dalla perturbazione che sta portando neve e gelo nel nord Italia e la temperatura era inferiore allo zero.

Queste caratteristiche hanno favorito il fenomeno del gelicidio per il quale la pioggia si trasforma in ghiaccio non appena tocca il suolo. Le due squadre ancora prima di scendere in campo avevano segnalato le difficoltà nel disputare la gara con quelle condizioni meteorologiche, l'arbitro però aveva preferito non rinviarla anche per non alterare la regolarità del torneo. La partita è alle fasi conclusive del primo tempo con la Sampdoria in vantaggio per 2-0 quando la situazione precipita: il portiere del Club Nacional, Claudio Nunez Ibarrola, sviene in campo per il freddo, lo stesso accade al blucerchiato Vasco Regini.

A questo punto il direttore di gara sospende la gara, nel frattempo il giovane paraguayano viene trasportato in ambulanza in ospedale affinché possa essere trattato adeguatamente il principio di assideramento subito, Regini viene assistito dai medici del 118. Altri tre doriani, Luca Rizzo, Nicola Muratore e Pedro Avomo Obiang, accusano un malore, le loro condizioni sono meno gravi e ottengono le prime cure già negli spogliatoi dove gli vengono somministrate delle flebo. Ovviamente la partita non è più ripresa, sarà recuperata domani alle ore 15, non a Genova ma a Lido di Camaiore.

Intanto a fine partita l'allenatore della Sampdoria, Alfredo Aglietti, ha rilasciato dichiarazioni durissime: "È vergognoso quello che è accaduto oggi. Ci sono ragazzi che hanno rischiato la vita, il portiere del Club Nacional è svenuto in campo e miei giocatori si sono sentiti male. Non si può giocare partite in queste condizioni solo perché si vuole salvaguardare la regolarità del torneo. L'arbitro avrebbe potuto sospendere prima la gara ed invece l'ha fatto solo quando si sono sentiti male i giocatori. È uno scandalo vedere arrivare al campo quattro ambulanze per ragazzi che si sentono male per il freddo".

Effettivamente quando accaduto oggi a Genova non è assolutamente normale, il direttore di gara avrebbe dovuto valutare con più attenzione le condizioni atmosferiche e magari ascoltare l'opinione dei due club contrari a scendere in campo. Per fortuna la tragedia è stata solo sfiorata, ma con un po' di sfortuna ora potremmo raccontare una vicenda drammatica. Un in bocca al lupo va a tutti i calciatori coinvolti, con l'augurio di una pronta guarigione.

  • shares
  • Mail