Un petardo ferisce al petto un agente a Torino, bambini nel bel mezzo degli scontri


"Le telecamere hanno inquadrato molti bambini in mezzo ai tifosi che hanno tirato i petardi: come mai tutto questo è stato possibile? Chi li aveva controllati prima? Perché l’arbitro non ha chiuso subito l’incontro, come prevede la normativa vigente? È incredibile il permissivismo imperante in quella che ormai è da considerarsi zona franca. Almeno si risparmi la retorica quando poi accadono tragedie e si pensi ad un modo per tutelare gli ignari spettatori in età evolutiva". Durissima presa di posizione di Antonio Marziale, presidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori, in merito al parapiglia scatenato da gruppi di tifosi genoani e juventini, nel corso del primo tempo di Juventus-Genoa.

Gli scontri sono nati nel settore che delimita la zona che ospitava i tifosi rossoblù, quando opposte fazioni hanno scatenato un ping pong di oggetti, petardi e anche qualche bomba carta. Gli steward non hanno potuto evitare il fuggi fuggi generale verso la parte alta e riparata della tribuna da parte di alcuni tifosi. Dopo il primo lancio, gruppi di tifosi rossoblù hanno tentato di scavalcare le transenne per scontrarsi con gli juventini, ma gli agenti sono riusciti ad isolare le due tifoserie. Un agente di polizia, tuttora ricoverato al Cto, ha riportato ferite al petto in quanto colpito da un petardo.

Le migliori foto di Juve-Genoa 3-2
Le migliori foto di Juve-Genoa 3-2
Le migliori foto di Juve-Genoa 3-2
Le migliori foto di Juve-Genoa 3-2

La Digos sta visionando i filmati ripresi all’interno dello stadio e conta di riuscire al più presto ad identificare i responsabili. "Quanto accaduto a Torino, dopo gli incidenti di domenica scorsa verificatisi ad Udine ed in altre città, dimostra che la violenza negli stadi non è stata sconfitta e che è necessario un energico giro di vite sulle trasferte delle tifoserie", spiega il segretario generale dell’Ugl Polizia di Stato Cristiano Leggeri.

Il capo della Polizia, Antonio Manganelli, da parte sua, collegandosi con Novantesimo minuto ha annunciato per lunedì una riunione straordinaria del Comitato per la sicurezza negli stadi: "Abbiamo deciso di convocare una riunione straordinaria del Casms per domani - ha detto - devo dire che dal momento della entrata in vigore della normativa antiviolenza c’è stata una contrazione degli incidenti, registriamo un trend positivo però nelle ultime partite abbiamo rilevato qualche effervescenza di troppo che ci suggerisce delle decisioni".

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: