Antonio Cassano protagonista al Festival di Sanremo


Antonio Cassano grande protagonista della prima puntata del Festival di Sanremo 2010 condotto da Antonella Clerici. Il calciatore della Sampdoria, da un mese ai margini della rosa di Gigi Delneri, ritrova la sua (in verità mai smarrita) popolarità presentandosi sul palco del Teatro Ariston nel ruolo prima di intervistato poi di "assistente" della Clerici. Per i giudizi più "tecnici" sulla trasmissione vi basta cliccare su TvBlog.it, noi vi riportiamo alcune delle "perle" regalate da Fantantonio al pubblico di RaiUno che ha avuto il privilegio di conoscere anche la sua fidanzata e promessa sposa Carolina Marcialis.


- Una dedica per Francesco Totti? Gli vorrei dedicare 'Amico' di Renato Zero perchè è stato molto importante per me quando sono arrivato a Roma. Poi abbiamo avuto alcuni problemi per colpa della mia testa. Però io gli voglio tanto bene e so che la cosa è reciproca anche se non lo dice. A Lippi non gli vorrei cantate una canzone ma gliele vorrei suonare. Comunque gli dedico 'Pigliati una pastiglia'. Invece alla mia fidanzata 'A te' di Jovanotti mentre a mia mamma una canzone di Gigi D'Alessio, il mio cantante preferito: 'Non dirgli mai'.
- Cosa farò domani? Domani dovrei allenarmi ma non lo so, tanto le regole non le ho mai rispettate.
- Gli allenatori? Tutti dicono che sono bravo e che mi prenderebbero. Tutti mi vogliono ma alla fine nessuno mi prende. Forse hanno paura. Io però sono bravo e tranquillo, sono un bravo ragazzo.
- La cazzata più grande che io abbia mai fatto? Quando ho lanciato la maglia in faccia all'arbitro. Quello è un errore che non rifarei. E' stata la mia ingenuità più grande.
- Neanche mi ricordo l'ultima volta che ho giocato con la maglia azzurra, mi sembrano passati vent'anni. Io sono innamorato della mia patria e voglio giocare con l'Italia. Anche se non andrò ai mondiali farò comunque il tifo per la Nazionale. La amo quella maglia.

La comparsata televisiva si chiude così, sostanzialmente senza grandi acuti, Cassano deve solo augurarsi di non continuare ad essere comparsa anche nella Sampdoria...altrimenti rischia di dar ragione all'uomo più insultato d'Italia perché capace di rifiutare il talento di Fantantonio: Marcello Lippi.

Antonio Cassano al Festival di Sanremo

Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo


Antonio Cassano al Festival di Sanremo

Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
Antonio Cassano al Festival di Sanremo
  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: