Wayne Bridge dice addio alla nazionale inglese e mette nei guai Fabio Capello

john terry, wayne bridge

Alla fine Wayne Bridge ha preso la sua decisione, attraverso i suoi legali ha diramato un comunicato attraverso il quale annuncia il suo addio alla nazionale inglese. Tutto questo a pochi giorni dalla sfida contro i campioni d'Africa dell'Egitto, una partita che lo avrebbe visto tra i sicuri protagonisti dal momento che sarebbe stato in campo dal primo minuto. Lo aveva fatto capire lo stesso Fabio Capello, con l'infortunio di Ashley Cole, in dubbio anche per il mondiale, il terzino del Manchester City rappresentava la prima scelta per il tecnico di Pieris.

E invece Bridge ha deciso di non rispondere alla convocazione, una scelta difficile come lo stesso difensore ha spiegato, ma inevitabile dopo la vicenda che ha visto coinvolti la sua ex fidanzata, Vanessa Perroncel, colpevole di aver avuto una storia con John Terry, suo ex compagno di squadra e anche ex capitano della nazionale inglese in quanto proprio in seguito allo scandalo ha perso la fascia:

"Ho pensato a lungo e intensamente alla mia posizione all'interno dell'Inghilterra alla luce degli eventi e dei racconti emersi in queste ultime settimane. È sempre stato un onore giocare per la nazionale. Comunque, dopo un'attenta riflessione credo che la mia posizione all'interno della rosa sia insostenibile e potenzialmente potrebbe creare divisioni. Tristemente quindi per amore della squadra e per evitare quelle che potrebbero essere distrazioni inevitabili, ho deciso di non essere disponibile alle convocazioni. Oggi ho informato la federazione di questa decisione. Auguro alla squadra tutto il meglio in Sudafrica."



Evidentemente dispiace che un giocatore appena ventinovenne decida di rinunciare ad un'esperienza importante e unica come quella di un mondiale di calcio e più in generale di vestire la maglia della propria nazionale. Ma il più dispiaciuto di tutti è sicuramente Fabio Capello che contava molto su Wayne Bridge come titolare della fascia sinistra, Ashley Cole infatti sta lottando contro il tempo per tornare disponibile per giugno ma non è affatto sicuro che vi riesca. Per il commissario tecnico inglese c'è urgente bisogno di trovare una valida alternativa.

I candidati a ricoprire il ruolo di terzino sinistro non sono tantissimi e nessuno sembra offrire grosse garanzie. Il pretendente favorito potrebbe essere Stephen Warnock dell'Aston Villa, a suo svantaggio gioca però la scarsa, quasi nulla, esperienza internazionale, con la maglia della nazionale ha giocato appena sei minuti. Dietro di lui c'è Leighton Baines dell'Everton, il giocatore è uno dei protagonisti dello splendido momento dei Toffees. Altri che già hanno giocato in quella posizione in nazionale e che quindi meritano di essere presi in considerazione sono Gareth Barry, Joleon Lescott e Nicky Shorey. Mercoledì sera vedremo come Capello avrà risolto l'improvviso e inaspettato problema.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: