Dal Belgio: "L'Inter comprava gli arbitri in Champions League"


Controindicazioni di Calciopoli 2. Mentre arrivano novità dall'udienza del processo di Napoli in Belgio su diversi siti si sparano titoloni a dir poco imbarazzanti per l'Inter e il calcio italiano intero. I nerazzurri avrebbero "comprato arbitri in Champions League nel 2004" con particolare riferimento alla gara con l'Anderlecht attraverso l'intervento di Pierluigi Pairetto e Giacinto Facchetti, all'epoca presidente nerazzurro. La notizia è stata lanciata prima da Footgoal.net, ripresa da Belgiumsoccer (con tanto di intercettazione "probante") ed infine dall'importante quotidiano fiammingo De Standaard.

Il riferimento è ad un paio di conversazioni fra il designatore italiano (nonché delegato all'Uefa) Pairetto e Facchetti che la Gazzetta dello Sport ha pubblicato qualche giorno fa nel tentativo di screditare la strategia offensiva degli avvocati di Moggi. Nell'articolo si riferiva di come i PM di Napoli sostengano sia falso che l'inchiesta di Calciopoli non contenesse intercettazioni riguardanti l'Inter. La prova? Una serie di telefonate contenute nel "rapporto dei Carabinieri del 2007" (comunque non nelle informative sulle quali si basò il processo sportivo del 2006).

In queste chiamate, molto simili ad una "scoperta" negli ultimi giorni e che abbiamo pubblicato qui con tanto di confronto Facchetti - Moggi, Pairetto informa il presidente dell'Inter di quali arbitri sono stati o verranno designati per gli incontri dei nerazzurri nel girone di Champions League nell'edizione 2004/05. In altre occasioni il designatore chiama per chiedere un paio di biglietti per una partita e delle tessere abbonamento, una prassi molto in voga e già nota nel 2006 quando a regalare tagliandi era Moggi.

Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010

Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010
Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010
Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010
Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010


Il pasticcio, riconducibile lo ripetiamo al tentativo della Gazzetta di dar forza alla tesi del PM Narducci, è fatto. Sarà complicato da spiegare ai tifosi belgi che leggono di un Inter che "comprava arbitri".

Eccovi le intercettazioni in oggetto, in grassetto il passaggio che ha scatenato i sospetti dei media in Belgio.


La prima telefonata è delle 14.13 del 14 settembre 2004

Pairetto: "Volevo chiederti solo se stasera era possibile avere due biglietti"
Facchetti: "Sì. Eh sì"
Pairetto: "Santambrogio allora"
Facchetti: "Perché magari chiedono il nome"
Pairetto: "Sì sì allora la signora Santambrogio"
Facchetti: "Santambrogio vabbè"

Il 15 settembre 2004 alle 12.58 Pairetto chiama Facchetti:

Pairetto: "Per le tessere invece le hai già.. "
Facchetti: "Si, le tessere sono, guarda abbiamo, pensa che ieri hanno consegnato"
Pairetto: "Perfetto, allora io adesso"
Facchetti: "E poi ti fai dire il nome, il nome di chi viene"
Pairetto: "Te lo faccio sapere di chi viene a ritirarle, il nome così almeno, sì sì"

La telefonata è delle 12.58 del 15 settembre 2004, è Pairetto a chiamare Facchetti.

Facchetti: "E lì han già deciso per le prossime partite?"
Pairetto: "Sì sulla seconda c'è Meier eh poi ok"
Facchetti: "Sulla seconda, quella con..."
Pairetto: "Qual è non..."
Facchetti: "Non con il Valencia?"
Pairetto: "No quella...l'ult...qual è la terza di di"
Facchetti: "La terza"
Pairetto: "Quella più importante che avete"
Facchetti: "La terza è con l'Anderlecht, eh la terza è l'Andrelecht"
Pairetto: "No, allora aspetta te lo...ce l'ho di là infatti avevo detto ho fatto mettere Meier, no allora la seconda perchè era la partita quella importante"
Facchetti: "Eh si perchè dovrebbe essere"
Pairetto: "No, no, no allora deve essere quella, adesso te la prendo e te la dico"
Facchetti: "Me lo dici"
Pairetto: "Te lo verifico sì sì sì e te lo dico subito"
Facchetti: "Grazie"
Pairetto: "Perchè avevo fatto mettere Meier appunto perchè è un arbitro molto..."
Facchetti: "Sì, perchè lì a Valencia"
Pairetto: "Affidabile, no no lì è un ambientino...bello tosto, anche se ieri è stato un bel risultato, lui è stato bravo
Facchetti: "Sì sì buono abbiamo sofferto fino all'ultimo. perchè un gol solo non si sa mai"

Alle 9.20 del 16 settembre 2004 Pairetto chiama Facchetti.

Pairetto: "Allora la seconda è Anderlecht non Valencia"
Facchetti: "La seconda non è, ah ne ero convinto"
Pairetto: "No, no infatti mi dicevo porca miseria che abbia confuso io? E allora sono andato a vedere ad Anderlecht c'è Vassaras, il greco".
Facchetti: "Chi è?"
Pairetto: "Vassaras"
Facchetti: "Ah Vassaras"
Pairetto: "Vassaras...sì è un top class e là Mayer poi con il Valencia..."

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: