Autogol della difesa di Moggi, l'audio smentisce l'avvocato sull'intercettazione di Facchetti


A poche ore dall'udienza odierna del processo penale di Napoli sui fatti di Calciopoli, Gianfelice Facchetti, tramite un comunicato, ha parlato di una "falsificazione vergognosa e inaccettabile" circa l'intercettazione letta in aula dall'avvocato Trofino nell'interrogatorio al Colonnello Auricchio. L'avvocato Trofino, componente del collegio difensivo di Luciano Moggi, ha chiesto come mai non fosse stata considerata una telefonata nella quale Facchetti, due giorni di Inter - Juventus 2-2 del 28 Novembre 2004, si confrontava sulle designazioni arbitrali con Paolo Bergamo. Questo il comunicato di Gianfelice Facchetti:

"E' stata pubblicata e utilizzata in maniera eversiva un'intercettazione tra mio padre, Giacinto Facchetti, e il Dott. Paolo Bergamo. In tale conversazione a mio padre viene attribuito l'aver pronunciato il nome del Sig. Collina, cosa che invece dialogando faceva il Dott. Bergamo; di conseguenza, ne è risultata un'interpretazione totalmente differente dalla realtà delle cose, utilizzata peraltro dai legali stessi del Sig. Moggi in aula e diffusa con irresponsabile complicità da alcuni organi di informazione. Questa falsificazione dei fatti è grave, vergognosa e inaccettabile, oltre che lesiva della memoria di mio padre. Pur riponendo la massima fiducia nella giustizia la famiglia di Giacinto Facchetti chiede a tutti gli organi competenti, sportivi e non, di prendere una posizione decisa e definitiva a riguardo di questa vicenda indegna"

Trofino leggendo in aula la trascrizione, ritenuta non rilevante da Auricchio ai tempi dell'indagine, attribuiva a Facchetti la frase "ma metti dentro Collina". In realtà ascoltando l'audio con attenzione appare chiaro che il nome di Collina non venga pronunciato dal presidente dell'Inter, ma bensì da Paolo Bergamo. Clamoroso l'errore di Trofino che in aula ha definito la telefonata in questione come la "madre di tutte le intercettazione". L'avvocato ha appena ammesso a Sky Sport 24 un possibile errore tecnico del trascrittore, ma ha tenuto a specificare che la sua intenzione era quella sottolineare che tutti parlavano delle griglie prima di un sorteggio e che questo "particolare" non inficia la bontà dell'argomento difensivo a discarico di Moggi.

Secondo Trofino la sostanza sta nel fatto che Facchetti parlava con il designatore Bergamo di griglie arbitrali. Impossibile non notare che se proprio si voleva cercare una "madre fra le intercettazioni" sarebbe bastato richiamare alla memoria un'altra telefonata, quella del giorno precedente tra Facchetti e il designatore dei guardalinee Mazzei.

Audio della Telefonata tra Facchetti e Bergamo


Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010

Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010
Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010
Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010
Le Foto del Processo Calciopoli del 13 Aprile 2010

In quella circostanza, come già noto, Mazzei comunica il nome degli assistenti, per i quali non era previsto il sorteggio, a Facchetti due giorni prima della gara e il presidente dell'Inter gli chiede di intercedere con Bergamo e Pairetto perché la partita con la Juventus venisse assegnata all'arbitro "numero 1", Pierluigi Collina.

Ecco il testo dell'intercettazione Facchetti-Bergamo:

Facchetti: Senti, per domenica allora?
Bergamo: Senti, per domenica facciamo un gruppo di internazionali perché non vogliamo rischiare niente quindi sono lì e tutti e quattro possono fare la partita
F: Vabbeh, ma metti dentro Collina!..qualcosa...
B: Collina!...Ma tutti internazionali, Giacinto, così perlomeno non c'è discussione...perché c'è dentro...Collina, Paparesta, Bertini e c'è dentro Rodomonti.
F: Ho capito.
B: Sono tutti internazionali e abbiamo evitato che ci fossero troppi giovani, per esempio anche se Trefoloni sta facendo bene...però preferisco lasciarmelo al girone di ritorno...e poi non abbiamo altri sinceramente...Messina non mi dà garanzie
F: Perché, non è un first class adesso?
B: No...nella first class c'è momentaneamente, il posto suo lo prende Rosetti perchè ha delle aspettative, è giovane e sta facendo bene a livello internazionale.
F: Ho capito, vabeh, con Bertini abbiamo avuto qualche problemino
B: Con chi?
F: Con Bertini abbiamo avuto qualche problemino anche l'anno scorso là a Torino. Anche altre partite abbiamo avuto qualche problema con Bertini...
B: Semmai, sfortunatamente fosse così, ci parlo, perché anzi, semmai è meglio, ti devo dire, capito...
F: Non lo so, volevo dirtelo, qualche problema lo abbiamo avuto.

Questa l'intercettazione Facchetti - Mazzei:


Mazzei: «Sono in macchina che vado a Coverciano».
Facchetti: «Sceglili bene per domenica sera eh...».
Mazzei: «Il numero 1 e il numero 2, da quello che penso, Ivaldi e Pisacreta».
Facchetti: «Ivaldi e Pisacreta?».
Mazzei: «Eh sono il numero 1 e il numero 2».
Facchetti: «Sì certo, e il numero 1 degli arbitri...».
Mazzei: «Eh sì, speriamo che ci caschi con questo sorteggio del cavolo, che ci caschi il numero 1».
Facchetti: «No lì non devono fare i sorteggi, ci devono».
Mazzei: «Come si fa Giacinto, purtroppo ci vuole fortuna».
Facchetti: «Ma dai...».
Mazzei: «Ti dico la verità, qui un sorteggio lo fa un giornalista, devono studiare una griglia e le possibilità sono più alte».
Mazzei: «L'unica cosa è che devono studiare una griglia dove le possibilità sono più alte per LUI..»
Facchetti: «Ma se mettono De Santis che ha già fatto la Juve domenica e non può, mettono Rosetti che è di Torino..»

Tutto su Calciopoli 2

Intercettazioni Moratti Prima Parte

Intercettazioni Moratti Seconda Parte

Calciopoli, il Pm Narducci negò l'esistenza di telefonate tra Moratti e Bergamo

Nuova intercettazione Calciopoli: Le griglie di Meani e Pairetto (testo ed audio)

Calciopoli, intercettazione Meani-Bergamo: "Quel guardalinee non lo voglio"

Calciopoli, intercettazioni Facchetti-Bergamo: "E' una sfida che vedrai, la vinciamo insieme"

Calciopoli, intercettazioni Meani-Collina e Cellino-Bergamo

Calciopoli, Bergamo il milanista e l'ex guardalinee Coppola che confessa: "Al processo mi liquidarono perché dell'Inter non importava"

Facchetti come Moggi: conosceva in anticipo i nomi dei guardalinee

Nuove Intercettazioni: Facchetti parlava con l'arbitro De Santis

Spalletti a Bergamo: "Posso chiamare gli assistenti?"

Intercettazioni - Facchetti con Pairetto: "Hai messo in forma Trefoloni?"

Nuove Intercettazioni Bergamo-Facchetti: "Ho sofferto per l'Inter"

Calciopoli Udienza 13 Aprile - Difesa Moggi: "Da acquisire 75 telefonate"

Dal Belgio: "L'Inter comprava gli arbitri in Champions League"

Calciopoli 2 - L'Intercettazione: Facchetti parla di griglie con Bergamo

Calciopoli - Juve, Milan, Inter (Moggi, Meani, Facchetti): "Grigliate" a confronto

Autogol della difesa di Moggi, l'audio smentisce l'avvocato sull'intercettazione di Facchetti

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: