Cristian Molinaro rimarrà allo Stoccarda, l'agente: "I tifosi e l'allenatore lo adorano"


E' arrivato in punta di piedi in un freddo pomeriggio di gennaio, l'incognita di un'avventura nelle lande della Mercedes, l'unica cosa che Cristian Molinaro conosceva di Stoccarda, città tedesca la cui squadra di calcio dopo la prima metà di stagione navigava in acque basse (Champions a parte, col turno a gironi superato). Insomma tanti punti interrogativi per l'esterno campano prima di metter piede per la prima volta alla Mercedes Benz Arena, dopo tre mesi si è ambientato benissimo ed è già un idolo. Merito del suo impegno, delle sue qualità, della straordinaria serie di risultati ottenuti dalla squadra (in campionato una sconfitta, un pareggio e tutte vittorie, compresa una prestigiosa all'Allianz Arena di Monaco di Baviera) e di molto altro.

Per cui l'anno prossimo il terzino di Pellare rimarrà in biancorosso. Nelle casse della Juve quattro milioni di euro, al club tedesco un giocatore solido e ormai ambientatissimo nell'organico allenato da Christian Gross. Il tecnico svizzero parla italiano ed ha da subito dato fiducia a Molinaro, i compagni hanno socializzato in men che non si dica e anche lui ha fatto passi da gigante col tedesco: "Non credo ci siano più dubbi. Lo Stoccarda si è già espresso. Ho parlato con i tedeschi, la loro volontà è quella di riscattarlo e Cristian è entusiasta di questa esperienza. L'allenatore Gross lo venera e viceversa, lo svizzero è una persona trasparente e solare" ha detto Pasquale Gallo, agente del giocatore. L'ormai ex juventino si è anche ben disimpegnato in Europa nel doppio confronto contro il Barcellona, unico triste Arthur Boka, fino a gennaio titolare della corsia mancina degli Swabian.

L'ivoriano ha dovuto abdicare nei confronti dell'italiano, complice anche un infortunio di ritorno dalla Coppa d'Africa. Occhialino d'ordinanza, sorriso stampato sulle labbra e chitarra sempre in pugno, Molinaro non è certo tipo che non si fa volere bene. E riesce anche ad apprezzare, da buon cilentano, le cose semplici: "Cristian sta vivendo con gioia ed entusiasmo questa avventura. Si sta prendendo delle belle soddisfazioni ed è molto amato dai fan. La sua casella di posta nella sede dello Stoccarda è sempre piena, ieri c'erano circa duecento lettere dei tifosi, un affetto incredibile. D'altronde, come si fa a non volere bene a Cristian, è una persona perbene e i tedeschi l'hanno capito subito" ha continuato Gallo. Insomma gran bella rivincita per "Moli": ha lasciato una Juve in crisi per andare in uno Stoccarda in crisi. Lo Stoccarda da terz'ultimo è quasi in Champions, i bianconeri sono sprofondati ancor di più.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: