Ecco le nuove divise del Parma

Sono nel segno della continuità le nuove divise che l’Erreà ha realizzato per il Parma per la prossima stagione 2006-2007. Anche per il prossimo campionato, infatti, i ducali saranno crociati, vestendo la gloriosa maglia che fu di Bruno Mora e Carlo Ancelotti, prima che esigenze di sponsor costringessero a virare prima sulla più anonima divisa

di mattia

Sono nel segno della continuità le nuove divise che l’Erreà ha realizzato per il Parma per la prossima stagione 2006-2007. Anche per il prossimo campionato, infatti, i ducali saranno crociati, vestendo la gloriosa maglia che fu di Bruno Mora e Carlo Ancelotti, prima che esigenze di sponsor costringessero a virare prima sulla più anonima divisa bianca, e infine su quella rugbistica a striscione orizzontali gialle e blu, proprio come l’Overmach Parma.
Per il terzo anno consecutivo, invece, la prima maglia sarà la storica divisa bianca con croce nera, con pantaloncini neri e calzettoni bianchi e, come già avviene dal girone di ritorno del passato campionato quando Erreà subentrò a Champion come sponsor tecnico, anche le altre due maglie da gioco ricalcheranno lo schema della croce: gialla il campo blu per la divisa da trasferta e blu in campo giallo per la terza muta, proprio a richiamare lo stemma della città. La novità riguarda la nuova tonalità di blu, un blu royal proprio come l’emblema cittadino e non più il navy che sapeva un po’ troppo di Modena che aveva fatto storcere il naso a qualcuno, giustificabile con la fretta con cui il nuovo sponsor aveva realizzato le divise.

Interessante anche la ricerca storica che ha condotto alla realizzazione della maglia da portiere con una croce bianca in campo rosso, una divisa che risale addirittura agli anni ’50 e che i portieri del Parma indossarono in realtà in poche occasioni, ma rimasta comunque impressa nella memoria dei meno giovani. Le nuove divise, ancora prive del logo dello sponsor che dovrebbe essere ufficializzato a giorni, sono state presentate ieri sera a Salsomaggiore Terme con l’intero staff del Parma come indossatori d’eccezione, insieme a tutto il materiale tecnico da allenamento e da riposo per la prossima stagione.