Lazio – Inter 0-2: tutto facile all’Olimpico, Samuel e Thiago Motta riportano in vetta i nerazzurri

Come previsto, vittoria piuttosto agevole per l’Inter nella trasferta romana contro una Lazio, ormai praticamente salva dopo il pari di questo pomeriggio tra Atalanta e Bologna. Per i nerazzurri, ormai vicinissimi alla conquista del titolo, un gol per tempo con Samuel e Thiago Motta; avversari, molto arrendevoli per tutta la durata dell’incontro, con al loro


Come previsto, vittoria piuttosto agevole per l’Inter nella trasferta romana contro una Lazio, ormai praticamente salva dopo il pari di questo pomeriggio tra Atalanta e Bologna. Per i nerazzurri, ormai vicinissimi alla conquista del titolo, un gol per tempo con Samuel e Thiago Motta; avversari, molto arrendevoli per tutta la durata dell’incontro, con al loro attivo solo un paio di occasioni nel primo tempo, in uno stadio che come nel “maledetto” 5 maggio di otto anni fa era tutto schierato, in maniera piuttosto surreale, dalla parte degli uomini di Mourinho.

Già nei primi dieci minuti, l’andamento della sfida è chiaro, con tre occasioni per gli ospiti fallite da Eto’o, Thiago Motta e Sneijder. I biancocelesti ci provano poi con Floccari e Kolarov, ma è sempre Muslera che deve fare gli straordinari, neutralizzando in meno di un minuto le conclusioni tentate sempre dal centrocampista brasiliano ex Genoa e dall’attaccante camerunense. La Lazio non esce quasi mai dalla sua area e nei minuti di recupero della prima frazione subisce il gol di Samuel, che insacca di testa, scatenando l’entusiamo dei sostenitori di entrambe le squadre.

Gli striscioni dei tifosi laziali

Gli striscioni dei tifosi lazialiGli striscioni dei tifosi lazialiGli striscioni dei tifosi lazialiGli striscioni dei tifosi laziali


Stesso copione anche nella ripresa, con l’Inter padrona del campo che dopo venticinque minuti di spettacolo assai deludente mette a segno con Thiago Motta il colpo del ko. Gli uomini di Reja non abbozzano nemmeno una reazione e il match si chiude tra gli applausi convinti delle due tifoserie, quella nerazzurra ormai quasi certa, processi sportivi permettendo, del quinto titolo consecutivo e quella laziale soddisfatta per la salvezza praticamente assicurata e per lo sgambetto fatto ai “cugini” della Roma.

TABELLINO:

Lazio (3-5-2): Muslera; Dias Biava Radu; Lichtsteiner Brocchi (84′ Scaloni) Baronio (60′ Hitzlsperger) Mauri Kolarov; Floccari (67′ Foggia) Zarate. A disposizione: Berni, Scaloni, Siviglia, Firmani, Rocchi. Allenatore: Lopez (Reja squalificato)

Inter (4-3-2-1): Julio Cesar; J.Zanetti Lucio (74′ Cordoba) Samuel Chivu; Stankovic Cambiasso Thiago Motta; Maicon Sneijder (67′ Milito); Eto’o (72′ Muntari). A disposizione: Toldo, Materazzi, Mariga, Balotelli. Allenatore: Mourinho

Arbitro: Bergonzi

Marcatori: 46′ Samuel, 69′ Thiago Motta

Ammoniti: Zarate (L); Cambiasso (I)

Gli striscioni dei tifosi laziali

Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali
Gli striscioni dei tifosi laziali