Cassano: “Aspetto che Lippi vada via…”

Cassano non sta più nella pelle dopo aver raggiunto l’inattesto traguardo Champions League con la Sampdoria e, dai microfoni di Sky, si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Durante la lunga intervista, ripresa e trascritta dal Corriere dello Sport, Cassano descrive il suo stato d’animo in seguito all’obiettivo centrato, ritorna con la mente ai momenti più

di antonio


Cassano non sta più nella pelle dopo aver raggiunto l’inattesto traguardo Champions League con la Sampdoria e, dai microfoni di Sky, si toglie qualche sassolino dalla scarpa. Durante la lunga intervista, ripresa e trascritta dal Corriere dello Sport, Cassano descrive il suo stato d’animo in seguito all’obiettivo centrato, ritorna con la mente ai momenti più signicativi della stagione e infine si augura…una diversa gestione delle convocazioni in nazionale dell’allenatore che subentrerà a Marcello Lippi. Nella giornata trionfale di Cassano e della sua Samp c’è spazio anche per l’invasore solitario con indosso una maglietta dalla scritta eloquente. Le parole di Antonio Cassano:

“Aver raggiunto la Champions con la Sampdoria è il risultato più importante ed emozionante che mi sia capitato a livello sportivo. Ora resterò qui a giocare la Champions con questa magnifica squadra e questi tifosi unici. Ora mi sposerò e farò un po’ di vacanza, a giugno non andrò al Mondiale quindi potrò riposarmi”. Il momento più importante della stagione per Cassano è stato il derby di ritorno vinto per 1-0 grazie ad un suo gol: “Che nottata! 1-0 e tutti a casa. Me lo ricordo bene. E’ dopo quel successo che abbiamo capito che potevamo arrivare al quarto posto. Quando sono arrivato qua tre anni fa lo avevo detto che potevamo arrivare in Champions. Questo è il giorno più bello della mia vita. Sono troppo contento”.

Tifoso pro Cassano in Nazionale invade il campo

Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale

Sampdoria batte Napoli: doriani in Champions League!
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions LeagueLe foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League

“Quella appena terminata è stata un’annata fantastica per tutti. Con Del Neri abbiamo avuto durante la stagione dei momenti difficili ma nella mia vita ho sempre affrontato le situazioni scomode a testa alta, da uomo a uomo. Quando sono rientrato ho dimostrato di poter fare la differenza per questa squadra. Va dato merito a tutti, dai miei compagni a Del Neri che hanno fatto un grande lavoro“. I motivi dei litigi con Del Neri non sono un segreto: «Lui mi diceva di giocare in un determinato modo e io ero scettico, poi però quando ho giocato centrale ho fatto bene. Però io nella mia vita ho sempre dato il massimo quando il tecnico mi lasciava libero di giocare come mi pareva. Capello è stato il tecnico migliore che io abbia mai avuto, nonostante i nostri litigi. Con Del Neri anche ho avuto momenti di tensione ma poi li abbiamo superati e ora ci lasceremo da uomini».

Sul futuro della Samp Cassano non vuol parlare: «A livello di mercato non ho idea di chi partità e di chi resterà. Se qualcuno andrà via speriamo che arrivi un sostituto ancora più bravo. Voglio che questa squadra sia rinforzata. Ripetere un’annata del genere sarà difficile ma abbiamo fatto sacrifici per raggioungere questo traguardo e ora dovrà farli il presidente Garrone. Se vogliamo restare ai vertici dovremo avere una rosa sempre più competitiva». Sul suo gemello del gol Pazzini, Cassano ha solo parole di speranza: «Lui è contento di giocare a Genova ma ma se arriveranno sirene importanti non so se vorrà resistere. Io nelle grandi squadre ho già giocato, lui ancora no».

Un battuta anche sulla finale di Champions al Bernabeu, uno stadio che Antonio conosce molto bene: «E’ un impianto magnifico, da Real. Io però sono tifoso interista e spero che i nerazzurri possano vincere in quel palcoscenico eccezionale. La Roma? Sono contento che abbiamo preso tre punti all’Olimpico che alla fine sono risultati decisivi per la Champions. Il giorno che abbiamo vinto a Roma ero felice per noi, mi importava poco delle altre».

Chiusura su Lippi: «Le scelte le fa lui, l’ho detto mille volte. Lui ha deciso così, che posso farci? Io mi auguro che l’italia vinca il campionato del mondo e poi spero che possa arrivare un allenatore che abbia voglia di dare chance a tutti anche perchè io me la posso giocare alla pari con tutti. La follia? In me c’è sempre stata, sono gli altri che devono cercare di essere più malleabili. Io sono una primadonna, se gli altri vogliono parlarmi alle spalle con me cascano male. Il gol alla Juve? E’ stato bellissimo: ho visto Chimenti fuori dai pali e ho detto: “Ora gli tiro al volo e lo infilo”. Io ho i piedi ottimi e il pallone lo metto dove mi pare».

Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale

Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale
Striker a Marassi: solito fan che vuole Cassano in Nazionale


Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League

Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League
Le foto della festa della Samp, gol di Pazzini e Champions League

I Video di Calcioblog