Continua l’esodo dalla Samp alla Juve: si tratta per Palombo e Ziegler

Dopo il direttore generale Giuseppe Marotta, il direttore sportivo Fabio Paratici e l’allenatore Gigi Del Neri, anche alcuni giocatori della Sampdoria si appresterebbero a passare alla Juventus. Lasciando per il momento perdere le voci relative alle due stelle Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini, per la nuova campagna aquisti del club torinese si fanno principalmente due


Dopo il direttore generale Giuseppe Marotta, il direttore sportivo Fabio Paratici e l’allenatore Gigi Del Neri, anche alcuni giocatori della Sampdoria si appresterebbero a passare alla Juventus. Lasciando per il momento perdere le voci relative alle due stelle Antonio Cassano e Giampaolo Pazzini, per la nuova campagna aquisti del club torinese si fanno principalmente due nomi: quello del capitano Angelo Palombo, pupillo del tecnico di Aquileia, e quello del terzino della nazionale svizzera Reto Ziegler.

Per il primo, la dirigenza blucerchiata avrebbe fissato il prezzo a diciotto milioni di euro, ma i bianconeri sarebbero intenzionati a proporre uno scambio con la coppia Almiron-Poulsen, il primo rientrante dal prestito al Bari, con il quale ha disputato una buona stagione e il secondo che parrebbe interessato ad accettare il trasferimento, viste le possibilità di partecipazione dei genovesi alla Champions League. Garrone preferirebbe però Mohamed Sissoko, del quale alla fine i torinesi potrebbero anche decidere di privarsi.

Meno onerose le richieste per l’esterno sinistro, per il quale c’è però da battere la concorrenza di numerose squadre, in particolare Fiorentina, Liverpool e Atletico Madrid. Per la fascia mancina resta aperta la pista Kolarov; si contiuano a seguire Cassani e Pepe.