Quando si parla del Napoli…

Sembra ormai scontato che nel terzo turno di coppa Italia saranno di fronte la Juventus di Didier Deschamps e il Napoli di Eddy Reja. Poco importa che il secondo turno non si è ancora giocato e poco importa che gli avversari delle due formazioni siano squadre temibili. Nonostante che il Cesena,[…]

di

Sembra ormai scontato che nel terzo turno di coppa Italia saranno di fronte la Juventus di Didier Deschamps e il Napoli di Eddy Reja.

Poco importa che il secondo turno non si è ancora giocato e poco importa che gli avversari delle due formazioni siano squadre temibili. Nonostante che il Cesena, avversario della Juve, sia una squadra di tutto rispetto, soprattutto tra le mura amiche, per la corazzata torinese non dovrebbero esserci troppe difficoltà a superare il turno.

Discorso a parte va fatto per il Napoli di Reja, che affronta al San Paolo l’Ascoli, squadra rivelazione dello scorso campionato. La cosa stupefacente è che tutti danno per scontata la vittoria del Napoli, senza tenere per nulla in considerazione il fatto che a militare nella massima serie sono i bianconeri, mentre i padroni di casa sono una neopromossa in serie B.

Ma quando si parla del Napoli succede questo ed altro. Oggi il Tg3 della Campania ha documentato l’euforia che si respira nell’ambiente rivolta al confronto imminente con la Juventus. Tant’è che il buon Salvatore Biazzo ha messo in guardia la squadra, ricordando che non è mai il caso di vendere la pelle dell’orso prima di averlo catturato.

Addirittura i bookmakers hanno aperto con il Napoli favorito sull’Ascoli. In poche parole sembra che a militare nella massima serie siano i partenopei. È si vero che la rosa del Napoli è di tutto rispetto, ma è anche vero che definirlo un organico di serie A è un po’ esagerato. È legittimo sognare soprattutto per i tifosi ma quello che non si spiega è l’incauto ottimismo di molti addetti ai lavori intorno a questa formazione.

Non sarà mica che il Napoli in fondo in fondo un po’ ci manca?