Il Parma dà i numeri, nessuno vuole l’1!

Con l’arrivo di Massimo Paci e il completamento della rosa (salvo aggiustamenti dell’ultim’ora), i giocatori gialloblù hanno potuto finalmente compiere il rituale dell’assegnazione dei numeri di maglia, evento che non ha mancato di riservare qualche sorpresa, in particolare l’assenza di numeri solitamente ambiti e contesi come l’1, il 2, l’8, il 15 e il 16

di mattia

Con l’arrivo di Massimo Paci e il completamento della rosa (salvo aggiustamenti dell’ultim’ora), i giocatori gialloblù hanno potuto finalmente compiere il rituale dell’assegnazione dei numeri di maglia, evento che non ha mancato di riservare qualche sorpresa, in particolare l’assenza di numeri solitamente ambiti e contesi come l’1, il 2, l’8, il 15 e il 16 (oltre al 12, da tempo ritirato e assegnato ai tifosi), complice la società che ha lasciato ampia libertà, dopo che per qualche stagione aveva chiesto di rispettare l’ordine, salvo rare eccezioni.
Andando per ordine, un buon numero dei giocatori confermati ha scelto di mantenere il numero della passata stagione, forse soddisfatti del proprio rendimento, o semplicemente ormai affezionati a tali cifre. Si tratta di Cardone, Dessena, Bolaño, Morfeo, Grella, Contini, Rossi, Pisanu, Cigarini, Fernando Couto, Ferronetti, Mandorlini e Paponi. I tre portieri, curiosamente, hanno evitato il numero 1 come la peste e hanno scelto il numero dei partenti eccellenti: De Lucia ha preso il 23 di Bresciano, Virgili il 32 di Marchionni e Bucci ha lasciato a Castellini l’inconsueto 7 per l’altrettanto inconsueto 5, eredità di Bonera. Contando che nessuno ha voluto il 30 di Fabio Simplicio, il messaggio sembra abbastanza chiaro: nessuno spazio per i rimpianti.

Tra gli altri confermati, Savi ha pensato bene di liberarsi del suo 15, foriero di molte disavventure e poche soddisfazioni, ripiegando su un più anonimo 34; Coly non ha voluto più saperne del 2 ed è passato al 33, Mattiuzzo ha scelto il 22 al posto del 38 utilizzato nelle poche apparizioni della scorsa stagione, Dedić ha lasciato il 18 con cui aveva iniziato la scorsa stagione per passare al 29.
I nuovi hanno fatto scelte piuttosto classiche: numeri da attaccanti (9, 11 e 20) per Muslimović, Kutuzov e Budan; 18 per Gasbarroni (né 7, né 46, né 81 per lui); 25 per Galuppo; il numero dei suoi anni per Paci (28); il fedele 80 per Bocchetti e il solito 41 (o meglio, un 14 al contrario) per Ciaramitaro; mentre Lorenzini, per la sua prima stagione da professionista, ha scelto il 40.

Ecco l’elenco completo.

3. Giuseppe CARDONE
4. Daniele DESSENA
5. Luca BUCCI
6. Jorge BOLAÑO
7. Paolo CASTELLINI
9. Zlatan MUSLIMOVIĆ
10. Domenico MORFEO
11. Vitali KUTUZOV
13. Vincenzo GRELLA
14. Matteo CONTINI
17. Marco ROSSI
18. Andrea GASBARRONI
19. Andrea PISANU
20. Igor BUDAN
21. Luca CIGARINI
22. Filippo MATTIUZZO
23. Alfonso DE LUCIA
24. Fernando COUTO
25. Alberto GALUPPO
26. Damiano FERRONETTI
27. Matteo MANDORLINI
28. Massimo PACI
29. Zlatko DEDIĆ
32. Fabio VIRGILI
33. Ferdinand COLY
34. Filippo SAVI
35. Daniele PAPONI
40. Pietro LORENZINI
41. Maurizio CIARAMITARO
80. Antonio BOCCHETTI

I Video di Calcioblog