Ufficiale: Francesco Guidolin è il nuovo allenatore dell’Udinese

L’Udinese ha ufficializzato oggi il nome del suo nuovo allenatore: Francesco Guidolin torna in Friuli firmando un contratto biennale. Mancava soltanto l’ufficialità, ma il suo nome era ormai stato associato alla squadra di Gianpaolo Pozzo da molto tempo. Con lui approderanno in bianconero anche Diego Bortoluzzi, che sarà il suo vice, i preparatori atletici Adelio


L’Udinese ha ufficializzato oggi il nome del suo nuovo allenatore: Francesco Guidolin torna in Friuli firmando un contratto biennale. Mancava soltanto l’ufficialità, ma il suo nome era ormai stato associato alla squadra di Gianpaolo Pozzo da molto tempo. Con lui approderanno in bianconero anche Diego Bortoluzzi, che sarà il suo vice, i preparatori atletici Adelio Diamante e Cladio Bordon e Lorenzo di Iorio, come preparatore dei portieri.

L’annuncio è stato dato da una nota pubblicata sul sito ufficiale dell’Udinese con la quale si rivolge anche un caloroso “bentornato” all’allenatore che aveva seduto su quella panchina nella stagione 1998/1999. Gianpaolo Pozzo ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla scelta di Guidolin al termine di una stagione non semplice per la sua creatura, protagonista di un campionato non proprio brillante che ha visto alternarsi in panchina Pasquale Marino e Gianni De Biasi:

“Si tratta del ritorno collaudato di un allenatore importante. Nei venticinque anni di calcio a Udine, è uno dei migliori tecnici che ho avuto. Sa gestire lo spogliatoio e qui ha saputo raggiungere risultati importanti. Se ne andò per un incidente di percorso che non c’entra niente con gli aspetti tecnici o i risultati. Con lui non abbiamo fatto un investimento scatola chiusa e questo ci consente una programmazione con un margine di errore limitato. Lui è in perfetta sintonia con i nostri criteri di lavoro nel calcio”.


Francesco Guidolin è reduce da un campionato molto positivo con il Parma che da neopromossa ha centrato l’ottavo posto in classifica, sfiorando la qualificazione in Europa League. Il rapporto fra allenatore e società si era però deteriorato e la separazione era già stata annunciata ad un paio di giornate dalla fine del campionato. Nella sua precedente esperienza in Friuli era riuscito a centrare il sesto posto e a vincere lo spareggio con la Juventus conquistando un posto in Europa, fu poi esonerato all’inizio della stagione successiva.

Non si è ancora risolta invece la questione del Direttore Sportivo. Pozzo ha spiegato che non ha bisogno di un factotum, preferendo così trovare un uomo, a cui affidare la gestione della sola area sportiva, da affiancare a Franco Collavino, uomo di fiducia da tempo nella società a cui sarà affidato il ruolo di Direttore Generale e Segretario. Il nome ci sarebbe già ma per il momento non può essere svelato poiché il personaggio in questione è impegnato con un’altra società fino al 30 giugno e starebbe vivendo un momento abbastanza delicato. Ma con l’allenatore un primo tassello importante è stato collocato, la programmazione per la prossima stagione può partire.