Mondiali 2010 – La scheda del Giappone

Il Giappone approda alle fasi finali dei mondiali per la quarta volta consecutiva, il suo esordio fu in occasione dell’edizione francese del 1998, da allora il paese del sol levante si è stabilito con continuità tra le più forti nazionali del mondo. Il migliore piazzamento lo ha ottenuto nei mondiali ospitati in patria in compagnia


Il Giappone approda alle fasi finali dei mondiali per la quarta volta consecutiva, il suo esordio fu in occasione dell’edizione francese del 1998, da allora il paese del sol levante si è stabilito con continuità tra le più forti nazionali del mondo. Il migliore piazzamento lo ha ottenuto nei mondiali ospitati in patria in compagnia della Corea del Sud, in quell’occasione riuscirono a passare il primo turno vincendo il proprio girone per poi essere eliminati dalla Turchia. Questo è l’obiettivo dichiarato dal commissario tecnico Takeshi Okada anche per la spedizione sudafricana, ma per riuscirci bisognerà vincere la prima sfida contro il Camerun e non sarà certo facile.

Nella lista dei 23 non ci sono molte sorprese, certo ha stupito la presenza del vecchio portiere Yoshikatsu Kawaguchi, ma per lui ci sarà solo il ruolo di terzo, il titolare tra i pali sarà Seigo Narazaki. Del gruppo faranno parte anche Shunsuke Nakamura e Junichi Inamoto, entrambi sono tornati quest’anno a giocare nella J-League, il massimo campionato giapponese, per riconquistare la maglia della nazionale e, come si può vedere ci sono riusciti.

Del gruppo fanno parte soltanto quattro giocatori che militano in Europa, tutti gli altri giocano in patria, uno di loro lo conosciamo benissimo visto che si tratta dell’attaccante del Catania Takayuki Morimoto. Gli altri sono Daisuke Matsui, che attualmente veste la maglia del Grenoble in Francia, Makoto Hasebe, centrocampista del Wolfsburg, e Keisuke Honda, in forza al CSKA Mosca. Una curiosità riguarda l’allenatore Takeshi Okada, è lo stesso che aveva conquistato il primo storico accesso ai mondiali nel 1998, poi ha proseguito la sua carriera con squadre di club; è ritornato alla guida della nazionale nel dicembre del 2007 in fretta e furia per sostituire il bosniaco Ivica Osim, colpito da infarto. Al suo secondo tentativo è riuscito a centrare di nuovo l’obiettivo mondiale.

Le Foto di Tutte le Maglie del Mondiale 2010 in Sudafrica
Le Foto di Tutte le Maglie del Mondiale 2010 in Sudafrica
Le Foto di Tutte le Maglie del Mondiale 2010 in Sudafrica
Le Foto di Tutte le Maglie del Mondiale 2010 in Sudafrica
Le Foto di Tutte le Maglie del Mondiale 2010 in Sudafrica

Le foto degli stadi sudafricani che ospiteranno il mondiale
Soccer City, Johannesburg (capienza 94.700 persone)
Ellis Park Stadium, Johannesburg (capienza 61.000 persone)
Kings Park Stadium, Durban (capienza 70.000 persone)
Greenpoint Stadium, Città del Capo (capienza 70.000 persone)

Le qualificazioni

Il Giappone ha avuto la meglio senza troppe difficoltà del Gruppo 2 della terza fase delle qualificazioni asiatiche, ha sopravanzato di due punti il Bahrein, avversario più temibile, non creavano invece difficoltà Oman e Thailandia. Nella fase successiva è stato inserito nel Gruppo 1, insieme all’Australia e proprio i Socceroos sono stati la loro bestia nera. I giapponesi hanno perso 2-1 in trasferta e non sono andati oltre lo 0-0 in casa. Alla fine ha chiuso al secondo posto, a 5 punti di distanza proprio dall’Australia, posizione che ha garantito alla squadra di Takeshi Okada l’approdo ai mondiali sudafricani.

I prossimi avversari

I nipponici sono stati assegnati dall’estrazione al Gruppo E, a fargli compagni ci sono Olanda, Danimarca e Camerun. Sulla carta soltanto l’Olanda dovrebbe avere il passaggio del turno assicurato, danesi e camerunesi potrebbero essere alla portata degli uomini di Takeshi Okada. C’è da dire che gli scandinavi hanno raggiunto i mondiali disputando delle ottime qualificazione, per quanto riguarda il Camerun sappiamo tutti come sono le squadre africane, estremamente imprevedibili. Quindi per il Giappone il compito sarà difficile ma non impossibile. Ecco il calendario della partite della nazionale del sol levante:

14/06/2010 – 16:00 Giappone – Camerun (Mangaung / Bloemfontein – Free State Stadium)
19/06/2010 – 13:30 Olanda – Giappone (Durban – Moses Mabhida Stadium)
24/06/2010 – 20:30 Danimarca – Giappone (Rustenburg – Royal Bafokeng Stadium)

La rosa dei 23

Portieri
Yoshikatsu Kawaguchi (Jubilo Iwata), Seigo Narazaki (Nagoya Grampus), Eiji Kawashima (Kawasaki Frontale).

Difensori
Yuji Nakazawa (Yokohama Marinos), Marcus Tulio Tanaka (Nagoya Grampus), Yuichi Komano (Jubilo Iwata), Daiki Iwamasa (Kashima Antlers), Yasuyuki Konno (FC Tokyo), Yuto Nagatomo (FC Tokyo), Atsuto Uchida (Kashima Antlers).

Centrocampisti
Shunsuke Nakamura (Yokohama F Marinos), Junichi Inamoto (Kawasaki Frontale), Yasuhito Endo (Gamba Osaka), Kengo Nakamura (Kawasaki Frontale), Daisuke Matsui (Grenoble – Francia), Yuki Abe (Urawa Reds) Makoto Hasebe (VfL Wolfsburg – Germania), Keisuke Honda (CSKA Mosca – Russia).

Attaccanti
Keiji Tamada (Nagoya Grampus), Yoshito Okubo (Vissel Kobe), Kisho Yano (Albirex Niigata), Shinji Okazaki (Shimizu S-Pulse), Takayuki Morimoto (Catania – Italia).

Allenatore
Takeshi Okada.

La galleria fotografica del Giappone

Logo - Giappone
yoshikatsu kawaguchi - Giappone
seigo narazaki - Giappone
eiji kawashima - Giappone
yuji nakazawa - Giappone
marcus tulio tanaka - Giappone
yuichi komano - Giappone
daiki iwamasa - Giappone
yasuyuki konno - Giappone
yuto nagatomo - Giappone
atsuto uchida - Giappone
shunsuke nakamura - Giappone
junichi inamoto - Giappone
yasuhito endo - Giappone
kengo nakamura - Giappone
daisuke matsui - Giappone
yuki abe - Giappone
makoto hasebe - Giappone
keisuke honda - Giappone
keiji tamada - Giappone
yoshito okubo - Giappone
kisho yano - Giappone
shinji okazaki - Giappone
takayuki morimoto - Giappone
squadra giappone - Giappone
takeshi okada - Giappone
Prima maglia Giappone
Seconda maglia Giappone

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →