Blanc: “Con Marotta sarà una Juve italiana”. Bonucci vicino.

Nonostante abbia apparentemente smesso ti occuparsi del calciomercato della Juventus, l’amministratore delegato Blanc ha oggi ribadito la linea della società sullo stesso: «La Juve è sempre stata italiana. Anche quest’anno metà del gruppo era formato da italiani. Vogliamo sempre dare alla nazionale giocatori importanti. Non solo alla nazionale maggiore ma anche all’Under 21. Il futuro


Nonostante abbia apparentemente smesso ti occuparsi del calciomercato della Juventus, l’amministratore delegato Blanc ha oggi ribadito la linea della società sullo stesso: «La Juve è sempre stata italiana. Anche quest’anno metà del gruppo era formato da italiani. Vogliamo sempre dare alla nazionale giocatori importanti. Non solo alla nazionale maggiore ma anche all’Under 21. Il futuro di Trezeguet, Camoranesi e Cannavaro? È presto per parlarne».

“Liberarsi” di giocatori come quelli citati da Blanc non sarà facile per la Juventus, grosso ingaggio e poco mercato, ma sarebbe la prima cosa da fare per incrementare il Budget: «Metteremo il budget giusto ma quale sia questo budget non lo comunichiamo. Marotta e il suo staff sono al lavoro per portare a casa i giocatori giusti. Proclami non ne facciamo. Vogliamo costruire e riprendere la strada intrapresa in questi anni quando abbiamo conquistato il secondo e il terzo posto e tornare sulla linea giusta per una società come la Juventus. Cessioni? Tutti i grandi club europei cercano di vendere prima di acquistare e aspettano per fare il colpo giusto. Noi stiamo attenti a fare le cose con una gestione ordinata come abbiamo sempre fatto».

La Fotogallery di Bonucci

La Fotogallery di Bonucci
La Fotogallery di Bonucci
La Fotogallery di Bonucci
La Fotogallery di Bonucci

Juve sempre più italiana dunque per il futuro e tra gli obiettivi possibili c’è anche il difensore azzurro Leonardo Bonucci che oggi in conferenza stampa ha strizzato l’occhio ai bianconeri: «La Juve mi vuole? Non so, io ne rido con i compagni, di queste voci. Bari o Genoa, per me andrebbe benissimo, ma se davvero arrivasse un’offerta bianconera sarei un pazzo a dire di no».