Borriello choc: “Saviano ha lucrato sulla città di Napoli”

A Marco Borriello non è piaciuto il clamore suscitato da Gomorra e lo dice apertamente. E’ un fastidio che molti abitanti del napoletano e del casertano hanno provato nel leggere, sentir parlare, o semplicemente vedere la faccia di Roberto Saviano. Pericolosi segnali e reazioni di gente comune e onesta su cui anche la malavita poggia

di antonio


A Marco Borriello non è piaciuto il clamore suscitato da Gomorra e lo dice apertamente. E’ un fastidio che molti abitanti del napoletano e del casertano hanno provato nel leggere, sentir parlare, o semplicemente vedere la faccia di Roberto Saviano. Pericolosi segnali e reazioni di gente comune e onesta su cui anche la malavita poggia il suo enorme e dorato castello. E’ quel fastidio che nasce dal convincimento culturale che è sempre meglio non parlarne.

In fondo Napoli, la Campania e il Sud più in generale sono terre bellissime ricche di storia, cultura e natura. Perchè parlare o scrivere dei mali che avvolgono in una morsa mortale quelle zone? E’ un ragionamento troppo comodo che è un po’ come nascondere la spazzatura sotto al tappeto e sfugge, anzi, rischia di distruggere la naturale spinta positiva della denuncia giornalistica o sociale che dovrebbe albergare in chi stanno a cuore quelle terre. L’intervista integrale che Borriello ha rilasciato a GQ, in edicola da oggi:

Nella tua vita hai fatto tanti sacrifici per arrivare fin qui?
“Molti”.

La tua infanzia non dev’essere stata facile.
“Non è vero. Ho sempre avuto una famiglia alle spalle che mi ha sostenuto e non mi ha mai fatto mancare niente. Poi a un certo punto è capitato uno spiacevole episodio, ma l’affetto c’è sempre stato”.

Lo “spiacevole episodio”, come lo chiami tu, è un padre ucciso dalla camorra.
“Crescere senza una figura maschile di riferimento è stato duro. Per fortuna, abbiamo avuto una mamma che ci ha fatto anche da papà. Comunque è un’esperienza che mi ha rafforzato e reso più responsabile. Altrimenti non sarei andato via da casa a 14 anni”.

Le Migliori Foto di Marco Borriello






Da casa e da un quartiere non dei più facili.

“San Giovanni a Teduccio, a Napoli, il quartiere con il più alto tasso di famiglie malavitose in Italia, pare”.

Borriello ha realizzato 14 reti nell’ultimo campionato.
Borriello ha realizzato 14 reti nell’ultimo campionato.

Come si cresce in un ambiente del genere?
“Non è la giungla, ma nemmeno Disneyland. Diciamo che ti tempra e ti insegna a stare sveglio fin da piccolo. Prendi un bambino di 8 anni di Napoli e uno venuto su altrove: la differenza si vede”.

Tra Saviano che scrive Gomorra e quelli che dicono che Gomorra infanga l’immagine del Paese, tu con chi stai?
“Per me, Saviano è uno che ha lucrato sulla mia città. Non c’era bisogno che scrivesse un libro per sapere cos’è la camorra. Lui però ha detto solo cose brutte e si è dimenticato di tutto il resto”.

Quanto è stato difficile convincere la critica che sei un giocatore vero, non solo un’icona gossip?
“Molto, davvero. In campo ho sempre dovuto faticare il doppio”.

Essere protagonisti del gossip è una scelta o il prezzo della popolarità?
“Che ne so? Mi sono fidanzato a 22 anni con una ragazza di 19 che è subito diventata più famosa di me. Adesso, appena mi vedono in giro con una mi tirano dentro, ma non è colpa mia”.

Voi calciatori siete malati di popolarità?
“Io non sono malato. La mia è una vita tranquilla, faccio cose reali: vado al bar, al negozio, a spasso. Se mi chiedono un autografo sono contento”.

Possibile che molti calciatori riescano a frequentare solo veline?
“In questo ambiente è inevitabile. A Milano ci sono quattro o cinque locali, alla fine ci si incontra tutti lì”.

Mai innamorato di una bruttina ma con personalità?
“Dico la verità: preferisco le belle donne. Se poi sono anche intelligenti e di sani principi, meglio”.

Le belle donne, nel vostro ambiente, sono un po’ uno status symbol.
“Non per me. Mi piacciono così, tutto qui”.

Mai conosciuto omosessuali nel calcio?
“Mai”.

Qualcuno pure ci sarà…

“Su alcuni ho avuto dei sospetti, ma i nomi non li faccio. Non omosessuali puri, forse. Magari bisessuali”.

Meglio gli ipocriti che cambiano maglia ogni anno e le baciano tutte o gli isterici come Balotelli che la buttano a terra e mandano lo stadio a quel paese?

“Meglio Balotelli, tutta la vita. Capisco i tifosi, ma capisco anche lui. Contro il Barcellona ha fatto un brutto gesto, però è difficile stare sereni a 18 anni quando tutti i giornali parlano di te e hai lo spogliatoio contro”.

Al Milan come lo accogliereste?

“A braccia aperte. La nostra è una società forte. E troverebbe compagni disposti ad aiutarlo, mica gente che lo prende a calci nel sedere”.

AGGIORNAMENTO – Borriello fa marcia indietro dopo il polverone alzato dalle sue frasi:

“Sono fortemente rammaricato per come mi sono espresso nei confronti di Roberto Saviano e del suo lavoro di giornalismo d’inchiesta – scrive Borriello in una dichiarazione – La mia impulsività nell’esprimermi può aver dato adito a un’interpretazione sbagliata del mio pensiero. Da napoletano che vive lontano dalla sua città sono stanco di sentir parlare sempre di Napoli e dei suoi cittadini nei soliti termini di malaffare, corruzione e camorra“.

“Riflettendo – conclude l’attaccante napoletano – mi sono reso conto che il problema è più grande di me e che determinati argomenti vanno trattati con più cautela e attenzione. Vorrei quindi dare il mio sostegno a Saviano e a tutti coloro che convivono quotidianamente con questa difficile realtà”


Le più belle immagini di Marco Borriello




















































Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare
Marco Borriello e Belen Rodriguez al mare