Blatter minaccia il calcio italiano

Blatter minaccia di espellere le squadre di club italiane dalle coppe Europee, nonché la nazionale di Roberto Donadoni da ogni competizione internazionale se si darà seguito al ricorso presentato dalla Juventus al TAR. A parte le deliranti affermazioni a cui l’imperatore del calcio mondiale[…]

Blatter minaccia di espellere le squadre di club italiane dalle coppe Europee, nonché la nazionale di Roberto Donadoni da ogni competizione internazionale se si darà seguito al ricorso presentato dalla Juventus al TAR.

A parte le deliranti affermazioni a cui l’imperatore del calcio mondiale ci ha ormai abituati, quello che incuriosisce è l’eccessiva paura che lo stesso mondo del calcio italiano ha della magistratura ordinaria.

Le società di calcio hanno tutto il diritto a ricorrere ai Tribunali ordinari, ora e sempre.
Il compromesso fatto anni or sono è stato per la prima volta violato dalla stessa Lega calcio il giorno in cui la CAF, grado ultimo della giustizia sportiva, nel 2003 relativamente all’incontro di B Catania-Siena, aveva decretato il 3-0 a tavolino a favore dei siciliani.

In quella circostanza i massimi dirigenti del nostro calcio ignorarono la pronuncia definitiva del Tribunale Sportivo omettendo di conteggiare i 2 punti in più al Catania, punti che avrebbero salvato gli etnei dalla retrocessione e costretto allo spareggio il Napoli e il Venezia. Tali eventi costrinsero Gaucci al ricorso alla magistratura ordinaria.

Come possono ora, questi illustri signori del “palazzo” pretendere che la Juventus rinunci al ricorso? Il calcio è vittima di se stesso e il presidente Blatter a capo della FIFA è il frutto della degenerazione di un sistema.

I Video di Calcioblog