Vuvuzela: Le Tv tedesche e la BBC riducono il rumore delle trombette

Odiate, odiatissime da tutti, le trombette che i sudafricani suonano costantemente durante tutte la partite del Mondiale. Durante il riscaldamento, durante l’intervallo, quando la gara è finita. Stessa identica intensità, nessuna variazione, un rumore fastidioso senza soluzione di continuità. In tanti avevano lanciato l’idea di vietarle, già dopo l’esperienza della Confederations Cup dello scorso anno,

di


Odiate, odiatissime da tutti, le trombette che i sudafricani suonano costantemente durante tutte la partite del Mondiale. Durante il riscaldamento, durante l’intervallo, quando la gara è finita. Stessa identica intensità, nessuna variazione, un rumore fastidioso senza soluzione di continuità. In tanti avevano lanciato l’idea di vietarle, già dopo l’esperienza della Confederations Cup dello scorso anno, ma non c’è stato verso.

D’altra parte la Fifa aveva dato il via libera già nel 2008 quando qualcuno aveva ipotizzato si potessero utilizzare come arma. Arrivò l’autorizzazione e nemmeno noi che riportammo la notizia potevamo immaginare che i Vuvuzela sarebbero stati un’arma letale contro le nostre orecchie, seppure a migliaia di km di distanza.

Le proteste continuano, basta dare un’occhiata su Facebook con decine di gruppi che chiedono di vietarle, come questo. I tedeschi e gli inglesi hanno così ottenuto che le loro tv (ZDF, ARD e BBC) cercassero ed adottassero delle contromisure tecniche all’assordante ronzio. Spuntano così dei filtri che puntano a ridurre quelle frequenze, non risolvono del tutto il problema (come spiegato su TvBlog), ma riescono comunque a dare un minimo di tregua agli appassionati. Noi speriamo con tutto il cuore che faccia lo stesso anche la Rai e Sky.

Le foto delle Vuvuzelas

Le foto delle Vuvuzelas
Le foto delle Vuvuzelas
Le foto delle Vuvuzelas
Le foto delle Vuvuzelas

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →