Preziosi: “Fatta per Amelia, ancora nessun accordo per Bonucci”

Insieme alla conferma del passaggio in prestito dell’estremo difensore Marco Amelia al Milan, il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha parlato dell’eventuale cessione della metà del cartellino del difensore Leonardo Bonucci alla Juventus. A questo proposito il patron del Grifone ha dichiarato nell’intervista rilasciata ieri al quotidiano torinese Tuttosport:Nessun accordo, perché se l’avessimo raggiunto sarebbe


Insieme alla conferma del passaggio in prestito dell’estremo difensore Marco Amelia al Milan, il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, ha parlato dell’eventuale cessione della metà del cartellino del difensore Leonardo Bonucci alla Juventus. A questo proposito il patron del Grifone ha dichiarato nell’intervista rilasciata ieri al quotidiano torinese Tuttosport:

Nessun accordo, perché se l’avessimo raggiunto sarebbe stato già annunciato. Noi teniamo molto anche a Criscito e Palladino. Abbiamo da risolvere l’altra metà con il Bari e dobbiamo far quadrare le cifre. Diversamente avremo qualche problema. Con la Juve abbiamo un rapporto da anni, anche costruttivo, e vorremmo mantenerlo tale, poi però gli interessi delle società prevalgono su quelle che sono le relazioni. L’importante è che qualsiasi cosa venga fatta con lo spirito di rinforzare noi e comunque tutelare l’interesse del Genoa. Il Genoa non è un supermercato, non è una società dove tutti possono andare a comprare giocatori facendo forzature, è una società che può difendere qualsiasi comproprietà dignitosamente. La Juve lo sa, noi non vorremmo mai arrivare alle buste, ma abbiamo bisogno di avere un accordo che ci soddisfi.




Preziosi ha aggiunto poi a proposito di Domenico Criscito, giocatore di proprietà al 50% proprio dei bianconeri:

Criscito sono dieci anni che è al Genoa, è venuto da bambino, conosce noi, è grato al mister che gli ha trovato una posizione particolare in cui l’ha fatto emergere, c’è un rapporto affettivo da anni. È più utile al Genoa che alla Juve, però è comunque un giocatore importante su cui bisogna ragionare, la Juve sta facendo i suoi ragionamenti così come noi facciamo i nostri.

Infine la sua valutazione dell’altro gioiellino in comproprietà con il Bari, Andrea Ranocchia, che dovrebbe finire all’Inter, e del già citato Bonucci:

Per noi entrambi 15 milioni. Sono due giocatori che si equivalgono. Bonucci è forse più pronto, mentre Ranocchia ha recuperato e sarà pronto per il prossimo campionato.