Livorno | La gradinata Nord sarà intitolata a Piermario Morosini

La gradinata dello stadio Armando Picchi di Livorno sarà intitolata a Piermario Morosini, ad un anno dalla scomparsa del giovane calciatore, in campo a Pescara il 14 aprile scorso. Il giocatore si accasciò in campo durante la partita contro gli abruzzesi al 20′ del primo tempo per un attacco di cuore e tutti i soccorsi si rivelarono inutili. Tra qualche giorno, allo stadio di Livorno, il suo nome riecheggerà per sempre grazie ad una delibera della giunta comunale. La proposta, avanzata dal sindaco Alessandro Cosimi, ha avuto il consenso dei familiari di Morosini e l'apprezzamento della società Livorno calcio 1915.

E' un'iniziativa avallata anche da molti tifosi e sostenitori della squadra amaranto. La decisione è stata presa sia "considerando che i criteri adottati finora per l'intitolazione di impianti sportivi sono stati improntati sulla scelta di personaggi che hanno contribuito per il loro prestigio e per la loro attività alla vita sportiva della città" sia "tenuto conto del grande affetto che ha circondato la memoria di questo giovane, ritenuto simbolo di valore, lealtà e generosità tra i giovani tifosi e la città di Livorno".

L'assessore allo Sport, Maurizio Bettini, ha ricordato la vita di Morosini, un ragazzo che ha dovuto fronteggiare un destino non benevolo in famiglia. Il prossimo 14 aprile, domenica, si svolgerà allo stadio una cerimonia, concordata con i familiari di Morosini e con la società di via Indipendenza, per ricordare lo sfortunato calciatore. In quel giorno la gradinata dell'Armando Picchi di Livorno diventerà ufficialmente la gradinata Piermario Morosini.

  • shares
  • Mail