Francesco Totti: “In azzurro solo nel 2007”

Eccolo Francesco, sorridente e disponibile come sempre. Si siede in sala stampa a Trigoria, il tempo di una veloce occhiata al marasma di gente che ha di fronte e poi via con le domande. I giornalisti non lo risparmiano: si parla di nazionale, di Cassano, dell’infortunio alla caviglia, del mercato della Roma: “Ho deciso di



Eccolo Francesco, sorridente e disponibile come sempre. Si siede in sala stampa a Trigoria, il tempo di una veloce occhiata al marasma di gente che ha di fronte e poi via con le domande. I giornalisti non lo risparmiano: si parla di nazionale, di Cassano, dell’infortunio alla caviglia, del mercato della Roma:
“Ho deciso di prendermi un periodo di pausa in azzurro ma avevo già pensato a questo prima del mondiale. Per quest’anno penserò solo alla Roma, mi rivedrete in azzurro per il 2007. Il mio rapporto con Cassano? Per quanto mi riguarda non avrei alcun problema ad incontrarlo. Per il resto proseguo con il lavoro, la mia condizione fisica migliora e sono convinto di poter disputare un gran campionato.”

Campagna acquisti mirata ma probabilmente insufficiente per lottare per lo scudetto:
“Sono contento degli acquisti perchè la società si è mossa molto bene per il budget che avevamo. Vucinic e Pizarro sono 2 acquisti importanti e significativi per la rosa. Ma non dobbiamo dimenticare anche gli altri nuovi arrivi Tonetto, Cassetti, Martinez e Faty, che completano l’organico. Mi dispiace che Leandro Cufrè sia andato via. Lo stimo molto sia come persona che come calciatore.”

Trequartista, seconda punta, regista, prima punta, ala nella Roma di Zeman. Molti si chiedono quale sia il ruolo preferito dal pupone:
“Ho giocato in molti ruoli. Da ragazzo preferivo il ruolo di regista, ma la soddisfazione del gol supera di gran lunga quella dell’assist. Se dovessi scegliere giocherei come prima punta, ma sono a disposizione del Mister.”

via | ASRoma.it

I Video di Calcioblog