Sneijder candida Mourinho per la panchina dell’Inghilterra

José Mourinho non ha mai nascosto il suo amore per il calcio inglese, durante i suoi due anni milanesi più di una volta ha ricordato con malinconia i suoi trascorsi londinesi e anche ora che siede sulla panchina del Real Madrid non ha certo dimenticato smesso di pensare all’Inghilterra. A rivelarlo è Wesley Sneijder, il


José Mourinho non ha mai nascosto il suo amore per il calcio inglese, durante i suoi due anni milanesi più di una volta ha ricordato con malinconia i suoi trascorsi londinesi e anche ora che siede sulla panchina del Real Madrid non ha certo dimenticato smesso di pensare all’Inghilterra. A rivelarlo è Wesley Sneijder, il domenicale britannico News of The World ha raccolto le testimonianze dell’olandese che sotto la guida dell’allenatore portoghese ha disputato la migliore stagione della sua carriera, vincendo tutto con la maglia dell’Inter.

L’interista è praticamente certo del ritorno dello Special One in Premier League, ad aspettarlo c’è il Manchester United che presto dovrà salutare Sir Alex Ferguson, lo scozzese dopo una lunga e vincente carriera è prossimo alla meritata pensione. Ma Mourinho non si fermerebbe certo alla panchina dei Red Devils, secondo Sneijder per lui potrebbe profilarsi un doppio lavoro, la FA starebbe pensando proprio al tecnico del Real Madrid per il dopo Capello. L’olandese ritiene che questa soluzione sarebbe ottima per la nazionale dei tre leoni che, grazie al portoghese, potrebbe puntare con decisione al prossimo mondiale in Brasile:

“Il problema non è sapere se Mourinho torni in Premier League, ma quando. Credo sia scritto che prenderà la anchina del Manchester United, un grande manager si ritirerà e un altro grande prenderà il suo posto. Ma se gli offriranno la panchina dell’Inghilterra insieme a quella del Manchester United sono sicuro che accetterà. A lui piace troppo l’interazione quotidiana con i giocatori per accettare soltanto il lavoro di commissario tecnico. José e io siamo diventati buoni amici all’Inter e, dalle conversazione che abbiamo avuto, so che lui pensa di poter fare qualcosa d’importante per i giocatori inglesi. Quando arriverà allo United la FA dovrà offrirgli anche il posto di commissario tecnico”.

Secondo Sneijder quindi una soluzione del genere sarebbe ideale, nonostante la FA non veda di buon occhio il doppio incarico in questo caso potrebbe pensare ad un eccezione, tanto più che il secondo lavoro sarebbe comunque in Inghilterra, cosa che gli consentirebbe di poter visionare ogni settimana i migliori giocatori inglese. L’interista svela poi il segreto del successo di Mourinho che gli consentirebbe di fare ottimamente anche come ct della nazionale inglese:

“Con José i successi arrivano sempre, non perché ha i migliori giocatori, ma perché fa si che credano di esserlo.
È fantastico come riesca a infondere fiducia e convinzione. Con la qualità che hanno i giocatori dell’Inghilterra, un allenatore come José li renderebbe di sicuro i favoriti. Se la FA lavora per questo, sono sicuro che José potrebbe essere il ct dell’Inghilterra già ai prossimi mondiali”.

Chissà se lo scenario dipinto da Sneijder si trasformerà presto in realtà, per il momento Mourinho è concentrato sulla sua nuova sfida a Madrid. A lui spetterà il difficile compito di trasformare una squadra infarcita di campioni in un team vincente, a questi livelli l’obbiettivo è sempre lo stesso e cioè puntare a vincere tutto, dalla Liga, che è di dominio del Barcellona da un po’, alla Champions League che manca dalla capitale spagnola da troppo tempo, l’ultima è stata infatti vinta nel 2002 quando in bianco c’era un certo Zidane.

Ultime notizie su Calciomercato Napoli

Tutto su Calciomercato Napoli →