Barça, Marquez rescinde: New York e Juve in pole-position per il messicano

In carriera ha vinto tutto con le squadre di club, sia al Monaco che al Barcellona: Rafa Marquez è ancora relativamente giovane, 31 le sue primavere, e non vuole continuare a vedere i compagni giocare dalla panchina. Dopo sette anni in seno al club catalano, dove ha messo in bacheca anche una sfilza di trofei


In carriera ha vinto tutto con le squadre di club, sia al Monaco che al Barcellona: Rafa Marquez è ancora relativamente giovane, 31 le sue primavere, e non vuole continuare a vedere i compagni giocare dalla panchina. Dopo sette anni in seno al club catalano, dove ha messo in bacheca anche una sfilza di trofei internazionali, vuole ritornare in pista da protagonista e per questo oggi ha rescisso il suo contratto coi blaugrana: aveva rinnovato fino al 2012, ma le garanzie di un posto da titolare Guardiola non poteva garantirglielo. Così oggi ha annunciato il suo addio alla Catalogna.

Barcellona è stata la tappa migliore della mia carriera, ho vinto tutto il possibile, mi sono tolto parecchie soddisfazioni ma adesso ho capito che era giunto il momento di lasciare la squadra. Il motivo va ricercato nel fatto che nella passata stagione ho giocato poco. Sarei anche potuto rimanere qui ma sono sempre stato un tipo ambizioso, vorrei giocare con una certa continuità e mister Guardiola mi ha dato l’opportunità di scegliere. Non conosco ancora la mia prossima destinazione, sto valutando le proposte ricevute” ha detto il messicano, di recente anche in gol con la sua Nazionale ai Mondiali.

Come detto dallo stopper, il giocatore sta valutando varie offerte pervenute al suo tavolo e a quello del suo procuratore, il potentissimo Jorge Mendes (quello di Mourinho, Tiago e Cristiano Ronaldo). Ora che è libero dal vincolo contrattuale, sarà più facile per le pretendenti poter accontentare le sue pretese di ingaggio, dato che Marquez non vuole scendere sotto i tre milioni di euro annuali. Se raggiungesse l’amico Thierry Henry ai New York Red Bulls sicuramente avrà il posto assicurato, sarebbe un assoluto protagonista e si avvicinerebbe a casa; ma in Europa Giuseppe Marotta, ds juventino, ha pensato seriamente a lui per completare il parco difensori: già, ma giocherebbe poi così tanto?

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →