Un magnate cinese pronto a comprare il Liverpool

Il Liverpool è ufficialmente in vendita dallo scorso aprile, quando i due soci americani, Tom Hicks e George Gillet, hanno ammesso di non essere più economicamente in grado di mantenere il club. Durante gli anni della loro gestione sono stati accumulati debiti per 237 milioni di sterline nei confronti della Royal Bank of Scotland, in


Il Liverpool è ufficialmente in vendita dallo scorso aprile, quando i due soci americani, Tom Hicks e George Gillet, hanno ammesso di non essere più economicamente in grado di mantenere il club. Durante gli anni della loro gestione sono stati accumulati debiti per 237 milioni di sterline nei confronti della Royal Bank of Scotland, in queste condizioni è a rischio l’esistenza del club stesso se non arrivano al più presto nuovi capitali.

Ecco allora che compare il magnate Kerry Huang, uomo d’affari a capo della QSL Sports Ltd, una società d’investimento con sede ad Hong Kong. Il cinese si è detto disposto a saldare l’intero debito nei confronti della Royal Bank of Scotland e a fornire a Roy Hodgson i fondi necessari per imbastire la squadra della prossima stagione e per convincere i giocatori più rappresentativi a sposare il suo progetto, per un investimento totale di oltre 300 milioni di sterline. Huang ha anche dato un ultimatum agli americani, aspetterà al massimo dieci giorni passati i quali considererà rifiutata la sua offerta.

Le possibilità che la trattativa vada in porto sono abbastanza buone, al contrario di due anni fa quando il magnate si era tirato indietro dietro di fronte alla richiesta di 650 milioni di sterline per rilevare l’intero club. La sua strategia in questo caso è diversa, entrerebbe nel Liverpool senza avere la maggioranza delle azioni del club i cui presidenti resterebbero comunque Hicks e Gillett, il progetto è quello di costringere la coppia a lasciare soltanto successivamente. Soltanto a quel punto potrebbe dedicarsi ai progetti più importanti che ha in mente, come quello della costruzione di un nuovo stadio più moderno e capiente di Anfield Road.