Tegola Fiorentina: Jovetic fuori per sette mesi

Proprio ieri Pantaleo Corvino dichiarava, a meno di occasioni o sorprese, chiuso il mercato della Fiorentina: di fatto non era mai realmente iniziato, ma sia il famoso ds che la proprietà (leggasi Andrea Della Valle) reputavano la rosa in mano a Sinisa Mihajlovic buona abbastanza per non dover mettere mano al portafogli. La sfortuna però


Proprio ieri Pantaleo Corvino dichiarava, a meno di occasioni o sorprese, chiuso il mercato della Fiorentina: di fatto non era mai realmente iniziato, ma sia il famoso ds che la proprietà (leggasi Andrea Della Valle) reputavano la rosa in mano a Sinisa Mihajlovic buona abbastanza per non dover mettere mano al portafogli. La sfortuna però si è rivelata essere dietro l’angolo: nell’allenamento di ieri Stevan Jovetic, subito dopo un dribbling ai danni del compagno di squadra Bolatti, ha sentito il ginocchio cedere. Il montenegrino è caduto a terra subito molto dolorante, non è riuscito a poggiare la gamba destra all’uscita dal terreno di gioco e, durante la sera, il ginocchio si è gonfiato vistosamente.

Oggi i temuti esami specialistici che non hanno portato nessuna buona notizia, anzi: “Lesione al legamento crociato anteriore ed al legamento collaterale esterno. Per il calciatore e’ necessario un intervento chirurgico che verrà’ pianificato nei prossimi giorni. I tempi di ritorno all’attività agonistica completa sono previsti in 6/7 mesi” recitava in tarda mattinata un comunicato emesso dalla società viola. Una vera e propria tegola in casa viola, dopo le parole incoraggianti di Corvino nei confronti del giovane trequartista, oltre che gli attestati di stima fin troppo espliciti dedicatigli da Mihajlovic. La Fiorentina puntava molto su di lui, ora bisognerà trovare una soluzione. Già, ma quale?

Già nel pomeriggio Corvino e Andrea Della Valle si sono incontrati d’urgenza per delineare le mosse future; ci sono diverse ipotesi, ma sono molto diverse l’un dall’altra. Dare fiducia al 19enne serbo Adem Ljajic? Cambiare modulo rinunciando così al trequartista? Aspettare il rientro di Adrian Mutu fissato per fine ottobre? O scandagliare il mercato per sostituire Jovetic con un nuovo acquisto? Già, ma chi? Mihajlovic avrebbe individuato in Mascara il tassello perfetto, ma il giocatore proprio pochi giorni fa ha dichiarato amore eterno al Catania. Julio Baptista sarebbe comunque un giocatore diverso rispetto a Jovetic, un ritorno di fiamma per Giuseppe Rossi sarebbe plausibile ma esosissimo.