Napoli, De Laurentiis: "Mazzarri via? Ce ne faremo una ragione"


Aurelio De Laurentiis ieri a Milano, all'ingresso in Lega Calcio, è tornato a parlare del futuro di Walter Mazzarri, il cui contratto con la società partenopea scade a fine stagione. Il Presidente del Napoli ha rinviato ogni decisione a fine campionato, chiarendo però che in caso di addio la società non cadrebbe in uno stato di disperazione:

Mazzarri farà i suoi ragionamenti e a fine stagione decideremo. Ad oggi riscuote la mia stima, non c'e ragione di cambiare, ma se andrà via ce ne faremo una ragione, ma con grande serenità decideremo il meglio per il Napoli.

Il produttore cinematografico ha quindi chiarito che "non è che ogni volta si debba fare il toto-allenatore" e ha ricordato che "l'altra volta il contratto l'ho rinnovato quando il campionato era finito":

Se vorrà restare resterà, se mi dirà che è svuotato di interesse ci regoleremo. Credo che anche lui, a seconda dei risultati ottenuti, farà i suoi ragionamenti e a fine campionato sceglieremo il futuro. Per me oggi è lui l'allenatore del Napoli dell'anno prossimo. I rapporti però devono essere bilaterali, non ci sono obblighi.

Da Laurentiis ha fatto intendere che per quanto concerne il futuro di Edinson Cavani l'atteggiamento del Napoli sarà lo stesso:

C'è uno straordinario rapporto, se dovesse convincermi che la sua stagione a Napoli è finita ne parleremo, altrimenti ha un contratto e resterà.

Il Presidente azzurro ha infine risposto ad alcune domande sulla lotta scudetto contro la Juventus definendo l'atteso match di venerdì 1 marzo "una partita storica" che però "non ha niente a che vedere con il risultato in classifica finale".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: