Gattuso: "I francesi non sanno perdere"




Dopo il passo falso con la Lituania gli azzurri hanno a disposizione l'occasione giusta per riscattarsi. Di fronte quella Francia tosta e "rosicona", come la definisce Ringhio, finalista all'ultimo mondiale: "Noi rosichiamo, ma loro sono molto più rosiconi di noi, almeno in questo l'Italia è seconda alla Francia. Quando noi abbiamo perso un Europeo a 10 secondi dalla fine non abbiamo fatto tutte queste polemiche. A Parigi sarà una partita e non una guerra."

A Rino proprio non è andato giù il comportamento arrogante e altezzoso dei francesi tenuto in occasione della vicenda Zidane-Materazzi. Nessuno può, nessuno deve insegnarci come ci si deve comportare in campo: "A Parigi sarà una partita non una guerra la mia idea di come giocare ce l'ho, guardando negli occhi gli avversari senza mai abbassare la testa. C'è chi dà giudizi su come si vive e vuole spiegarci il mondo".

Una battuta sulla proposta fatta a Lippi di lavorare come coordinatore della nazionale:
"Sbaglierò, ma se lo conosco scommetto che non accetterà. Se doveva fare il supervisore allora rimaneva allenatore della nazionale".

via | Tgcom.it

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: