Hoffer al veleno: “Napoli? Bella, ma sporca e non mi hanno dato spazio”

Erwin Hoffer è stato ceduto in prestito circa venti giorni fa al Kaiserslautern. Per l’attaccante della nazionale austriaca è stata una parentesi da dimenticare quella napoletana: solo 8 presenze e 0 goal con la maglia azzurra, chiuso dalla concorrenza dei titolari della formazione partenopea. Intervistato dall’ufficio stampa del sito ufficiale del Kaiserslautern il 23enne si

di antonio


Erwin Hoffer è stato ceduto in prestito circa venti giorni fa al Kaiserslautern. Per l’attaccante della nazionale austriaca è stata una parentesi da dimenticare quella napoletana: solo 8 presenze e 0 goal con la maglia azzurra, chiuso dalla concorrenza dei titolari della formazione partenopea. Intervistato dall’ufficio stampa del sito ufficiale del Kaiserslautern il 23enne si è tolto qualche sassolino dalla scarpa non lesinando critiche sia alla società che alla città campana: “E’ stato tutto così caotico e poco organizzato – ammette Hoffer – Napoli è una grande città, con posti molto belli, ma è anche molto sporca. La cosa peggiore per me è stato il cambio di allenatore”.

Hoffer ricorda i momenti difficili: “Tornai dalla nazionale e arrivò un nuovo staff tecnico. Andarono via tutti: allenatore, preparatore atletico, vice-allenatore. Il nuovo allenatore (Mazzarri, ndr) non mi conosceva per niente e non mi ha mai dato la possibilità di giocare, mi sono dovuto accontentare di poche apparizioni”.