Premier League: il City travolge il Liverpool, Balotelli in tribuna

Dopo l’esordio con gol in Europa League, per Mario Balotelli doveva essere la serata dell’esordio in Premier League. L’italiano invece, a causa di una botta al ginocchio rimediata proprio contro il Timisoara, si è dovuto accomodare in tribuna e non ha potuto partecipare al big match contro il Liverpool. Anche senza di lui però la


Dopo l’esordio con gol in Europa League, per Mario Balotelli doveva essere la serata dell’esordio in Premier League. L’italiano invece, a causa di una botta al ginocchio rimediata proprio contro il Timisoara, si è dovuto accomodare in tribuna e non ha potuto partecipare al big match contro il Liverpool. Anche senza di lui però la squadra di Roberto Mancini è riuscita ad avere la meglio sui Reds fornendo una prestazione convincente e deliziando i tifosi con un esaltante 3-0 finale, vittoria firmata da Gareth Barry e da Carlitos Tevez, autore di una doppietta.

Oltre a Supermario i Citizens dovevano fare i conti anche con altre assenze, su tutte quella di Kolarov, anche lui fermo per infortunio. Roy Hodgson invece non ha potuto schierare Javier Mascherano, l’argentino ha chiesto di rimanere fuori visto il suo imminente trasferimento al Barcellona. La squadra di Mancini parte subito forte e trova il vantaggio dopo appena 12 minuti, la rete è di Barry servito splendidamente dal nuovo acquisto James Milner. Il Liverpool non riesce a reagire e soltanto negli ultimi minuti della frazione di gioco si fa vedere dalle parti di Hart pur senza intimorirlo eccessivamente.

Nella ripresa gli ospiti partono un piglio più deciso ma i Citizens, spietati, colpiscono dopo appena sette minuti: nell’area di Pepe Reina si scatena un gran mischione, il più lesto è Tevez che la risolve con un guizzo dei suoi. Gerrard prova ad accorciare le distanze ma la sua conclusione termina la corsa sul palo, poi è miracoloso Hart a sbrogliare la mischia successiva. Al 66′ il colpo del definitivo KO, Johnson interviene rovinosamente su Tevez e l’arbitro assegna un calcio di rigore, lo stesso argentino trasforma dagli undici metri. Il Manchester City conquista la prima vittoria di questo campionato, dopo il pareggio d’esordio contro il Tottenham, il Liverpool resta fermo ad un punto e, dopo appena due giornate, fa già i conti con la prima crisi.