Serie B: esordio con stecca per il Torino battuto in casa dal Varese

torino - varese 1-2

Parte male il nuovo Torino di Franco Lerda, i granata si sono presentati ai nastri di partenza di questo campionato cadetto come una delle squadre favorite alla promozione in Serie A e non potrebbe essere altrimenti visto il blasone della società di Urbano Cairo. Ma se vogliono continuare a coltivare i loro sogni di gloria dovranno darsi una mossa velocemente perché l'esordio contro il neopromosso Varese è assolutamente negativo, i padroni di casa perdono per 2-1 senza mai dare l'impressione di poterla vincere la partita nell'arco di tutti i novanta minuti.

Lerda schiera il tridente formato da Sgrigna, Bernacci e Iunco ma a prevalere è la maggiore organizzazione tattica della matricola Varese, al ritorno in Serie B dopo 25 anni di astinenza. Il vantaggio dei lombardi arriva dopo un quarto d'ora di gioco su calcio piazzato, la punizione di Buzzegoli è perfetta, il suo destro a giro scavalca la barriera e si infila in porta lasciando il portiere granata Morello immobile. Il carattere del Toro latita e non si ammira una reazione allo svantaggio degna di questo nome.

Così è ancora il Varese ad andare in gol al 36', a conclusione di un'azione fatta da una fitta rete di passaggi c'è il gol di Neto Pereira che, liberato in aria, si sbarazza di Ogbonna e insacca per il provvisorio 2-0. Il Torino ha un sussulto con Obodo che accorcia le distanze prima del rientro negli spogliatoi. La ripresa non mostra l'auspicata reazione dei padroni di casa che, pur mantenendo in campo un offensivo tridente, non riescono a rendersi pericolosi. I tre punti alla fine sono della matricola allenata da Sonnino che bagna con una vittoria il suo ritorno in cadetteria.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: