Marco Bernacci lascia, forse temporaneamente, il calcio e lascia il Toro nei guai

marco bernacci

Ancora una brutta notizia per il Torino di Franco Lerda, già impegnato a gestire la prima sconfitta stagione nella gara d'esordio contro il Varese. Come un fulmine a ciel sereno arriva la decisione di Marco Bernacci di dire addio al calcio giocato, seppur, ce lo auguriamo, temporaneamente. Il giocatore ha rescisso unilateralmente il contratto firmato soltanto pochi giorni fa e mette nei guai la sua, ormai ex, squadra, priva di un attaccante di peso dal momento che è già orfana di Rolando Bianchi.

La notizia è stata comunicata dalla stessa società piemontese attraverso il suo sito ufficiale: "Il Torino Football Club comunica che, in data odierna, il calciatore Marco Bernacci ha informato la società della propria decisione di abbandonare temporaneamente l'attività di calciatore professionista per motivi strettamente personali". Secondo alcune indiscrezioni non si tratterebbe di problemi fisici quanto piuttosto di una forma di depressione, in ogni caso siamo di fronte a qualcosa di serio se l'attaccante, 27 anni da compiere, è arrivato a prendere questa decisione.

Approdato a Torino neanche una settimana fa per sostituire Bianchi, fermo per infortunio, ha fatto appena in tempo ad esordire nella sfortunata partita contro il Varese. Reduce da una ottima stagione con la maglia dell'Ascoli, 15 gol in 35 partite, era arrivato all'ombra della Mole da Bologna, squadra che tutt'ora ne detiene il cartellino in cambio di Matteo Rubin che aveva compiuto il tragitto inverso. Ora la società granata si trova nella condizione di trovare un sostituto in pochissimo tempo e dovrà anche valutare le questioni legali riguardanti lo scambio di prestiti con la società felsinea. In ogni caso si tratta di una vicenda incredibile, a Bernacci va ovviamente un forte incoraggiamento affinché possa superare questo periodo difficile.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: