Francia – Menez crocifisso dalla stampa replica: “Cresceremo”

La Francia di Laurent Blanc parte male, malissimo. Sconfitta in casa con la Bielorussia nella gara inaugurale del girone di qualificazione. Una sconfitta che farà felice solo l’antipaticissimo Raymond Domenech, ma lascia nello sconforto più assoluto tifosi e stampa francese. I giornali non sono stati teneri con nessuno dei protagonisti in campo, ma Jeremy Menez

di


La Francia di Laurent Blanc parte male, malissimo. Sconfitta in casa con la Bielorussia nella gara inaugurale del girone di qualificazione. Una sconfitta che farà felice solo l’antipaticissimo Raymond Domenech, ma lascia nello sconforto più assoluto tifosi e stampa francese. I giornali non sono stati teneri con nessuno dei protagonisti in campo, ma Jeremy Menez è stato additato come il più deludente, soprattutto guardando alle aspettative con le quali entrava nell’undici titolare di Blanc.

Il giudizio di France Football è impietoso: “Menez al cuore del naufragio. In assenza di registi validi toccava a lui prendere le chiavi del centrocampo. Non è mai stato all’altezza, deve imparare a far male. Il francese di 23 anni ha perso un’altra occasione per marcare il suo territorio.

Il giocatore della Roma accetta le critiche e guarda avanti, a cominciare dal prossimo impegno in Bosnia:

Sono desolato ho sentito un sacco di pressione. Mi dispiace solo che non ho mostrato quello che posso fare. Ma sono sicuro che pian piano mi scioglierò. Ho subito anche molti falli, eravamo troppo lenti in alcune occasioni. Tutti noi abbiamo le qualità per fare bene, non possiamo gettare via tutto. Martedì in Bosnia sarà dura. Ma nelle difficoltà può nascere un grande gruppo.