Italia Under 21: rimonta completata, Azzurrini ai play off europei

Termina a Pescara la lunga rincorsa dell’Italia Under 21 alla testa del girone, la squadra allenata da Pierluigi Casiraghi vince l’ultima contro il Galles e guadagna così l’accesso ai play off dei prossimi Europei di categoria che si disputeranno in Danimarca. In virtù del risultato favorevole di sabato scorso, i gallesi avevano battuto l’Ungheria, agli


Termina a Pescara la lunga rincorsa dell’Italia Under 21 alla testa del girone, la squadra allenata da Pierluigi Casiraghi vince l’ultima contro il Galles e guadagna così l’accesso ai play off dei prossimi Europei di categoria che si disputeranno in Danimarca. In virtù del risultato favorevole di sabato scorso, i gallesi avevano battuto l’Ungheria, agli azzurrini bastava vincere 1-0 o con due gol di scarto. L’obbiettivo è stato centrato con il minimo sforzo, la rete di Mattia Mustacchio al 14′ del primo tempo basta per volare alla fase successiva.

L’Italia aveva il compito di concretizzare l’evidente superiorità tecnica rispetto ai pari età britannici, il compito però non era dei più semplice, appena un anno fa proprio contro il Galles arrivò una sconfitta che avrebbe poi complicato l’intero cammino dei nostri ragazzi, con un distacco da colmare arrivato fino a 10 punti. Gli Azzurrini partono bene e alla prima occasione passano, il gol è di Mustacchio giovane che attualmente milita nel Varese. Il punto debole dell’avversario risiede soprattutto nei due difensori di fascia, sono bravi quindi Fabbrini e lo stesso Mustacchio a far valere la propria superiorità.

Ci sarebbero, nel corso della partita, anche occasioni per il raddoppio, nel primo tempo ci provano senza fortuna Marilungo e Okaka, il romanista, come al solito, è autore di una partita molto generosa ma manca di precisione sotto porta. Nella ripresa le migliori occasioni capitano sui piedi di Fabbrini, giovane da tenere assolutamente d’occhio, e Destro ma il Galles si salva. L’Italia in difesa rischia poco, troppo superiori Ogbonna e Ranocchia rispetto agli attaccanti avversari. Seppur con qualche sofferenza e dopo una lunga rimonta, l’Italia centra l’obbiettivo minimo e cioè l’accesso ai play off.

A questa fase del torneo accedono le 10 squadre vincitrici dei gironi, di cui l’Italia fa parte, le quattro migliori seconde. Le sette vincitrici del doppio confronto che si disputerà ad ottobre (9 e 13) raggiungeranno la Danimarca, padrona di casa. Per conoscere i prossimi avversari dell’Italia dobbiamo aspettare il prossimo 10 settembre, giorno in cui a Herning, Danimarca, si effettuerà il sorteggio.