Partita la Serie B

Con l’anticipo Arezzo- Mantova (1-1) è partito ieri sera il più affascinante campionato di serie B della storia del calcio italiano. Luce puntata sul duello Napoli-Juventus. Sembra ieri che le due formazioni guidate dai loro due fuoriclasse, Maradona e Platini, lottavano per la conquista del campionato italiano. Sembra ieri , eppure sono passati 20 anni

Con l’anticipo Arezzo- Mantova (1-1) è partito ieri sera il più affascinante campionato di serie B della storia del calcio italiano. Luce puntata sul duello Napoli-Juventus.
Sembra ieri che le due formazioni guidate dai loro due fuoriclasse, Maradona e Platini, lottavano per la conquista del campionato italiano. Sembra ieri , eppure sono passati 20 anni dal giorno in cui i partenopei espugnarono Torino, rimontando l’uno a zero iniziale ed imponendosi 3-1 nel fango del comunale.
Quella stagione fu culminata dal primo scudetto del Napoli e si concluse con l’addio al calcio del re di Francia Platini.
Oggi la posta in palio è meno alta e i nomi (soprattutto quelli dei campani) sono meno altisonanti, ma il fascino e l’attesa sono le medesime.
La Juventus gioca la prima in trasferta a Rimini, mentre il Napoli di Eddy Reja ospita il Treviso.

Ma la B non è solo Juventus e Napoli. Le squadre pronte a fare da terzo incomodo sono svariate e agguerrite.
In pole position partono sicuramente il Brescia di Somma e il Bologna, ma occhio anche all’imprevedibile Lecce di Zeman e al Vicenza di Camolese.
La cadetteria, mai come quest’anno rappresenta un vero e proprio campionato di serie A 2 e mai come quest’anno i prezzi per l’acquisto dei diritti televisivi sono volati alle stelle. Speriamo che il campo ripaghi gli investitori.

I Video di Calcioblog