Delusione Inter, troppo tenera la squalifica a Burdisso

C’è indignazione da parte dell’Inter per la decisione del giudice sportivo Giampaolo Tosel di comminare al romanista Nicolas Burdisso soltanto due giornate di squalifica. Il difensore potrà quindi essere regolarmente schierato contro i nerazzurri nel big match in programma per la quinta giornata, questo perché non sono stati ravvisati gli estremi di condotta violenta, le


C’è indignazione da parte dell’Inter per la decisione del giudice sportivo Giampaolo Tosel di comminare al romanista Nicolas Burdisso soltanto due giornate di squalifica. Il difensore potrà quindi essere regolarmente schierato contro i nerazzurri nel big match in programma per la quinta giornata, questo perché non sono stati ravvisati gli estremi di condotta violenta, le due giornate di stop sono quindi frutto della semplice espulsione diretta rimediata nella notte del Sant’Elia.

L’Inter decide di manifestare il suo dissenso con toni pacati, limitandosi a sottolineare la decisione del giudice sportivo e a ricordare come il regolamento, in caso di condotta violenta, avrebbe previsto di sicuro una sanzione più severa. Lo fa con una breve nota pubblicata nel pomeriggio di ieri sul proprio sito ufficiale:

” Non sono stati ravvisati gli estremi della “condotta violenta” in relazione al “fallo” di Nicolas Burdisso nei confronti di Daniele Conti.
Non sono state dunque applicate le sanzioni previste dall’art. 19, comma 4, lettere b) o c) Codice di Giustizia Sportiva, che prevedono, quale pena minima, la squalifica rispettivamente per 3 o 5 giornate.
Il Giudice Sportivo ha così inflitto la sanzione di due giornate di squalifica; il calciatore Nicolas Burdisso parteciperà all’incontro Roma-Inter valido per la 5° giornata del Campionato di Serie A”.

Cagliari-Roma 5-1: le Foto
Cagliari-Roma 5-1: le Foto
Cagliari-Roma 5-1: le Foto
Cagliari-Roma 5-1: le Foto
Cagliari-Roma 5-1: le Foto

Intanto da Cagliari arrivano buone notizie riguardo alla salute di Daniele Conti. Il capitano dei sardi potrebbe dover stare lontano dai campi soltanto un mese, molto meno di quanto si era temuto subito dopo il duro colpo ricevuto da Burdisso. Per fortuna il taglio è stato meno profondo del previsto e i 30 punti di sutura applicati dovrebbero essere sufficiente, associati con la copertura antibiotica a cui è stato sottoposto. In questi giorni la situazione sarà monitorata costantemente, lo staff sanitario rossoblu è tuttavia moderatamente ottimista a proposito dei tempi di recupero del centrocampista.

I Video di Calcioblog