Crisi Liverpool: cessione della società entro una settimana per evitare la penalizzazione in classifica

liverpool

Il Liverpool rischia seriamente una penalizzazione in classifica se non risolve al più presto i suoi problemi societari, come se non bastasse l'inizio di stagione disastroso che lo ha portato a occupare il terzultimo posto in classifica, con la misera di 6 punti in 7 partite disputate fin ora. I problemi finanziari che affliggono la società sono noti da tempo, nel dettaglio i due americani tanto odiati dai tifosi dei Reds, Tom Hicks and George Gillett, in questi anni sono riusciti a far maturare un debito di 280 milioni di sterline nei confronti della Royal Bank of Scotland.

Proprio in questi giorni si è parlato del forte interessamento della società proprietaria dei Red Sox, la New England Sports Ventures, la cui offerta di 300 milioni di sterline sembrerebbe essere stata accettata dal duo di americani. Il problema a questo punto è nei tempi, infatti la cessione dovrà essere perfezionata entro e non oltre il prossimo 15 ottobre se si vuole evitare una pesante sanzione da parte della Football Association.

Il rischio di una decurtazione di punti in classifica è molto concreto, non più di un anno fa la stessa sorte è toccata al Portsmouth che si è ritrovato con 9 punti in meno e non è riuscito ad evitare la retrocessione. Ci sono anche precedenti più favorevoli, nello specifico il West Ham riuscì ad evitare la sanzione perché la società londinese era solo uno dei tanti interessi presenti nel portfolio della controllante islandese Straumur finita poi in amministrazione controllata. In condizioni simili però nel 2009 il Southampton si vide sottrarre ben 10 punti, quindi c'è ben poco da stare tranquilli.

I tifosi della Kop attendono con trepidazioni gli sviluppi della vicenda, ormai è chiaro che la coppia Hicks - Gillett abbia fatto il suo tempo. Se basterà l'arrivo di John W. Henry II, amante delle squadre con una ricca storia alle spalle, con la sua New England Sports Ventures a risolvere tutti i problemi lo scopriremo molto presto. Per lui parla il suo curriculum, l'americano prese il controllo dei Red Sox in circostanze analoghe e li ha riportati ai vecchi fasti, il suo sogno è di poter ripetere l'impresa anche in Inghilterra, ma dovrà rimboccarsi velocemente le maniche perché le condizioni dei Reds sono già allarmanti.

  • shares
  • Mail