Kaka e Benzema non rientrano più nei piani del Real Madrid


Nella mattinata di ieri il padre del fantasista brasiliano in forza al Real Madrid, l'ingegner Bosco Leite, è stato avvistato nella sede del club rossonero. Con l'amministratore delegato Adriano Galliani impegnato all'estero, ha fatto gli onori di casa il direttore sportivo rossonero Ariedo Braida. "Il padre di Kakà è venuto ieri, c’era anche stamani, c’era una settimana fa e dieci giorni fa – le parole di Braida riportate da TMW – . Ogni volta che viene a Milano ci viene a trovare, è rimasto un bellissimo rapporto di amicizia col Milan, soprattutto con me”. Il padre di Kakà da sempre cura gli interessi sportivi sia di Ricardo sia dell'altro figlio calciatore, Digao, anche lui in passato ingaggiato dal Milan.

Al di là di semplici congetture e supposizioni è ormai un fatto che il Real Madrid abbia intenzione di cedere al miglior offerente due pezzi da novanta come Kakà e Benzema. Secondo Sport, quotidiano sportivo spagnolo, Karim Benzema potrebbe essere messo sul mercato perchè non ha offerto quello che ci si aspettava da lui, anche se negli ultimi tempi appare in risalita, mentre Kakà, con la sua lunga storia di lesioni e il basso rendimento, potrebbe essere rimasto senza posto dopo l'arrivo di Ozil.



Mundo Deportivo scrive che "nelle sue 27 partite con il Real non ha convinto" e che "la sua partenza è possibile al punto che Josè Mourinho avrebbe dato luce verde". Per Benzema sarebbero in lizza, scrive il quotidiano, Juventus, Manchester United e Tottenham. Su Kakà, secondo Mundo Deportivo, ci sarebbero Inter e Milan, in concorrenza con il San Paolo brasiliano, e Massimo Moratti "vedrebbe di buon occhio" uno scambio con Maicon, molto desiderato da Josè Mourinho.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: