Diego non dimentica la Juve: "Sono stato bene, può fare molto"


L'anno scorso è incappato in una delle stagioni più nere delle Juventus: non solo colpa sua, per carità, ma la rifondazione voluta da Andrea Agnelli passava anche da qualche vittima sacrificale per salvaguardare budget e credo tattico del nuovo allenatore. Così il grande colpo dell'estate 2009, all'anagrafe Diego Ribas da Cunha, ha dovuto fare le valigie con larghissimo anticipo e dopo soli 12 mesi all'ombra della Mole Antonelliana è ritornato in Germania, da una squadra verde all'altra, dal Werder al Wolfsburg. Avvio da 6+ per il brasiliano, autore di 2 reti, un paio di assist e 3 gialli, rimediati soprattutto all'inizio: la squadra di Mclaren naviga a metà classifica con 10 punti dopo 7 turni.

In ogni modo nella città della Volkswagen, Diego si è ambientato senza troppi problemi, complice la previa conoscenza del tedesco e di un calcio in crescita che comunque esalta le sue doti di fantasista. Ma è fuori di dubbio che provi un po' di malinconia verso quel bianconero indossato per una sola stagione e dovutosi strappare di dosso suo malgrado: "Quello che dovevo dare l'ho fatto li. Il mio addio? Non è dipeso solo da me, ma da chi comanda e io rispetto le decisioni. Adesso devo pensare al mio prossimo obiettivo, sono tornato a giocare in Germania in uno dei campionati più belli e con una squadra che mi fa giocare. Ho trovato tutto questo e spero di restare li per tanti anni" le sue parole a Sky.

Ma quando gli si chiede di Juve, al Panda gli continuano a brillare gli occhi, senza rancore quanto piuttosto con un pizzico di rimpianto: "Resto sempre ben informato, parlo ancora con diversi miei compagni, in particolare sento Felipe Melo, Amauri, Sissoko e ogni tanto anche Alex Del Piero. Ho tanti amici alla Juve e gli auguro tutto il bene possibile. Non posso dimenticare l'Italia, sono stato bene. Lo scudetto? L’Inter non mi sembra più così tanto più forte delle altre. La Juve può fare molto bene, non so se vincerà, ma sicuramente ha la squadra per fare molto bene" l'auspicio ai suoi ex compagni di Diego. E tutti i tifosi della Juve non possono che ricambiare, augurandogli le migliori fortune nell'altra città europea dell'automobile.

  • shares
  • Mail