Italia Under 21 eliminata: 3 a 0 dalla Bielorussia


Fallimento Casiraghi. L'Italia Under 21 perde 3 a 0 a Borisov con la Bielorussia ed è eliminata, niente Campionato Europeo di categoria, con il tecnico che per la prima volta non c'entra l'approdo alla fase finale. Non succedeva da 12 anni. Nonostante la rassicurante vittoria per 2 a 0 nell'andata a Rieti all'Italia è riuscita la frittata perfetta contro un avversario poco più che modesto, bravo solo nell'approfittare dei clamorosi errori di Mannone e compagni.

La nazionale messa in piedi dal CT meno vincente dell'Under italiana (Casiraghi è il primo tecnico dopo lo sfortunato Giampaglia a non centrare la qualificazione e a non aver mai vinto il torneo) è timida e impacciata. Pochi, pochissimi lampi, nessun fuoriclasse a tirare la carretta. Pesa l'handicap di una generazione di giovani calciatori messa ai margini della nostra Serie A, ma Casiraghi, aldilà dell'affidarsi ai nomi "raccomandati" da qualche grande squadra (che poi non li utilizza mai), non è riuscito a dare un'identità a questa squadra.

I primi cinque minuti della gara di Borisov sono da incubo con Mannone e compagni impegnati in una serie di papere che consentono ai padroni di casa di pareggiare immediatamente il conto dell'andata. Yurchenko firma l'insperata doppietta e ringrazia per i regali. Nulla sarebbe compromesso, ma la reazione degli azzurrini è scialba e scolastica. Casiraghi prova a cambiare punte con gli inserimenti di Rispoli e Marilungo per Mustacchio e Destro, senza risultati.

Nella ripresa i bielorussi arretrano il baricentro, l'Italia prende un mano il gioco, ma è tutt'altro che letale negli ultimi 30 metri. Si va al supplementare e il disastro si completa grazie ad un altro regalo della difesa, immobile sul taglio di Veretilo (Santon dorme letteralmente facendosi scavalcare alle spalle) e con Mannone ancora una volta inefficace in uscita. Ci sarebbe tempo per il gol qualificazione, ma il forcing finale non produce grandi occasioni.

Il nostro movimento calcistico giovanile tocca il suo punto più basso (fuori dall'Europeo e dalle Olimpiadi), sarebbe forse il caso di ridiscutere il contratto di Casiraghi: divenuto allenatore durante il caos di Calciopoli ha decisamente sfruttato tutte le chance a sua disposizione.

Il Tabellino:

BIELORUSSIA-ITALIA 3-0 d.t.s.
(2-0 al 90')

MARCATORI: Yurchenko al 4' e al 5' p.t.; Veretilo al 6' p.t.s.

BIELORUSSIA (4-2-3-1): Gutar; Veretilo, Filipenko, Politevich, Gordeichuk; Sivakov (32' st Baha), Drahun; Yurchenko, Voronkov, Niakhaichyk; Skavysh (6' sts Matveichyk). (Gomelko, Halduckyk, Bukatin, Obrazau, Rekish). All. Kondratseyev.

ITALIA (4-4-2): Mannone; Ariaudo, Ranocchia, Ogbonna, Santon; Mustacchio (1' st Rispoli), Bolzoni, Poli (37' st Soriano), Fabbrini; Okaka, Destro (1' st Marilungo). (Frison, Angella, Marrone, Macheda). Ct: Casiraghi.

ARBITRO: Cakir (Tur).

NOTE: Ammoniti Okaka (I), Sivakov (B), Poli (I), Voronkov (B), Soriano (I), Ariaudo (I), Bolzoni (I).

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: