Tensione in casa Juve, rissa sfiorata tra Melo e Sissoko

felipe melo, mohamed sissoko

Piccoli attimi di tensione ieri mattina a Vinovo quando, a chiusura della seduta di allenamento mattutina, i giocatori della Juventus a disposizione di Gigi Delneri stavano giocando la solita partitella in casa. A seguito di un'entrata particolarmente decisa di Sissoko ai danni di Felipe Melo, soprattutto considerando le circostanze, si è acceso un piccolo parapiglia fra i due mediani. Dopo qualche spintone il resto dei compagni è intervenuto per riportare la pace tra i litiganti, alla fine dell'allenamento i due hanno definitivamente chiarito e si sono scambiati una stretta di mano, mettendosi alle spalle l'episodio.

L'accaduto può avere una duplice chiave di lettura. Da un parte si può pensare ad un eccessivo nervosismo all'interno dello spogliatoio bianconero, anche se si fa fatica ad individuarne le cause, allo stesso tempo però si potrebbe guardare a quanto accaduto come un sintomo di giusta tensione agonistica presente anche nel corso della settimana, insomma potrebbe essere in qualche modo un segnale positivo per Delneri in vista della partita di domenica contro il Lecce. C'è però chi ha ipotizzato un malcontento di fondo di Sissoko come causa scatenante del battibecco.

Il maliano in questi ultimi tempi ha visto il suo nome associato a molti club, tanto stranieri quanto italiani. Probabile che queste voci di mercato lo turbino fino a farlo rendere protagonista di reazioni spropositate o di giocate e contrasti non particolarmente morbidi, anche quando si tratta di un semplice allenamento. Questa ipotesi è stata però smentita, seppur debolmente, dal suo procuratore José Segui che ha assicurato che per il momento non ha avuto nessun contatto con la dirigenza juventina e quindi non ne conosce le intenzioni, di sicuro c'è soltanto la voglia del suo assistito di fare bene con una maglia che è felice di indossare, quella bianconera.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: