Controlli zero anche negli stadi europei, al San Paolo si entra con biglietti falsi


Prosegue l'inchiesta di Striscia La Notizia sulla sicurezza negli stadi. Dopo il servizio filmato in cui si mostrava quanto sia facile entrare negli impianti italiani con tagliandi acquistati da bagarini, aggirando la norma del biglietto nominale (che tanti problemi crea ai tifosi perbene) e senza venire perquisiti con la possibilità di introdurre nello stadio anche un oggetto potenzialmente pericoloso gli inviati del Tg satirico hanno fatto esperimenti simili negli stadi di mezza Europa, teatro delle gare di Champions League ed Europa League in questi ultimi tre giorni.

Evidenti i mancati controlli al Santiago Bernabéu di Madrid, all’Emirates Stadium di Londra, alla Veltings Arena di Gelsenkirchen e al Meazza di Milano. Per lo stadio inglese si può anche comprendere un certo lassismo, da quelle parti (anche se con modalità sulle quali si potrebbe discutere) il problema degli Ultras è stato risolto dopo i disastri degli anni 80, discorso diverso nel caso degli altri impianti.

Nel servizio, che andrà in onda stasera, sarà protagonista negativo lo Stadio San Paolo di Napoli che ospitava la gara "ad alto rischio" con il Liverpool. Nonostante nella giornata che ha preceduto la partita in città siano state tante le aggressioni ai danni dei tifosi inglesi (o semplicemente di turisti inglesi di passaggio in città) l'inviato di Striscia non è stato perquisito, ma soprattutto è riuscito ad entrare nell'impianto con due biglietti acquistati da un bagarino rivelatisi poi falsi. Alla faccia dei lettori ottici e della tracciabilità degli spettatori.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: