Adrian Mutu ancora protagonista di una rissa a Firenze

adrian mutu

Il fantasista della Fiorentina Adrian Mutu, vicino al rientro dopo la lunga squalifica, si è cacciato ancora una volta nei guai. Il calciatore è stato protagonista di una lite all'alba nel centro di Firenze. Il romeno ha colpito con un pugno un cameriere jugoslavo ventottenne, il colpo gli ha procurato la frattura del setto nasale, poi, da quanto si è appreso, il giovane è stato anche raggiunto da alcuni calci al petto mentre era a terra. Il ferito è stato trasportato in ospedale dove lo hanno dichiarato guaribile in 25 giorni, all'arrivo della Polizia Mutu aveva già lasciato il locale.

Secondo alcuni testimoni l'attaccante viola era in compagnia di due amici e si era fermato a bere qualcosa in un bar del centro, i tre hanno ordinato un'ultima bottiglia e poi stavano per andare via. Il cameriere li ha bloccati invitandoli a pagare, Mutu ha spiegato di avere un conto aperto e il gestore del locale è intervenuto risolvendo il malinteso. A quel punto però il calciatore, ottenuta la ragione, ha insultato il cameriere che ha risposto prontamente per le rime. Questa la scintilla che ha fatto perdere la calma al romeno portando alla rissa descritta sopra.

Le foto più belle della carriera di Adrian Mutu
Le foto più belle della carriera di Adrian Mutu
Le foto più belle della carriera di Adrian Mutu
Le foto più belle della carriera di Adrian Mutu
Le foto più belle della carriera di Adrian Mutu



Non è la prima volta che Adrian Mutu balza agli onori della cronaca per episodi di questo tipo. Nel dicembre del 2009 il giocatore aveva avuto una colluttazione in un albergo fiorentino con un uomo libanese, a quanto pare quest'ultimo era ubriaco e aveva iniziato a insultarlo senza motivo. Pochi mesi dopo, nell'aprile 2010, era dovuto intervenire per difendere la moglie Consuelo dalle avances di due sconosciuti, anche in quel caso finì a pugni. Ora questo nuovo episodio che conferma il suo difficile carattere, che spesso ha frenato e penalizzato la sua carriera.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: