Derby di Belgrado blindato, nessun incidente

stella rossa, partizan belgrado

Il derby di Belgrado tra Stella Rossa e Partizan si è disputato oggi regolarmente, la partita era considerata ad altissimo rischio, visti anche i recenti fatti di cronaca che hanno visto coinvolti i tifosi della Serbia. Il dispiegamento di forze in città è stato imponente, lungo le strade c'erano ben cinque mila agenti in tenuta antisommossa e per l'occasione sono state impiegate anche le forse dell'ordine a cavallo. Per fortuna non è stato registrato nessun incidente, la partita si è svolta in tutta tranquillità senza che nessuno scontro sia stato registrato, tanto all'interno del Marakana quanto nelle zone limitrofe.

In settimana gli ultras della Stella Rossa avevano promesso che avrebbero fatto di tutto per far sospendere l'incontro, mettendo a ferro e fuoco la capitale serba. Per fortuna le minacce non hanno avuto un seguito, grazie anche alla meticolosità con qui è stata organizzata la sicurezza. Alla partita hanno assistito 30.000 tifosi, l'impianto ne può accogliere quasi il doppio ma per evitare complicazioni oltre 20.000 non sono stati messi in vendita. Lo stadio è stato perquisito accuratamente sia la notte prima della partita che la mattina stessa, per escludere la possibilità che potessero essere stati infiltrati oggetti vietati.

La partita è stata tenuta sotto osservazione dalla Uefa che in questi giorni sta esaminando la posizione della Federazione serba, i fatti di Genova infatti rischiano di far comminare una pesante squalifica alla nazionale dell'ex Jugoslavia. Se ci fossero stati incidenti anche in questa occasione le cose si sarebbero ovviamente complicate molto di più. Per fortuna questo non è successo e possiamo parlare di una normale partita di calcio, un derby accesissimo che per la cronaca si è concluso con la vittoria "in trasferta" del Partizan per 1-0 grazie alla rete di Moreira dopo appena cinque minuti di gioco.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: