Cassano messo fuori rosa: rottura totale con Garrone


Antonio Cassano è ufficialmente fuori della rosa nella "sua" Sampdoria. Il litigio tra Fantantonio e il Presidente Garrone a seguito dell'assenza del giocatore alla consegna del premio “Rete d’Argento”, a Lavagna nel corso di una serata organizzata dal club “Gianni de Paola”, è decisamente degenerato. Il presidente non ha accettato le scuse di Cassano per non aver presenziato all'evento e la discussione di giovedì ha avuto un seguito anche oggi.

Nel pomeriggio, durante l'allenamento, a Cassano è stato notificato che non avrebbe potuto prendere parte alla trasferta di Cesena dei suoi compagni di squadra. In serata arriva il comunicato della Sampdoria che ha intenzione di perseguire il giocatore per il suo comportamento sospendendogli lo stipendio e la possibilità di aggregarsi alla squadra anche per gli allenamenti. Sarà il collegio arbitrale della Lega Calcio a dover decidere se, a causa del "comportamento gravemente offensivo e irrispettoso" del giocatore, lo stesso dovrà essere multato, dovrà subire un periodo di sospensione o addirittura se vedrà il suo contratto rescisso.


In riferimento all’episodio accaduto nella giornata di martedì 26 c.m. presso il centro sportivo “Gloriano Mugnaini” durante il quale il calciatore Antonio Cassano ha tenuto un comportamento gravemente offensivo e irrispettoso nei confronti del presidente dott. Riccardo Garrone, l’U.C. Sampdoria S.p.a. comunica di aver attivato presso gli organi competenti le richieste per i conseguenti provvedimenti disciplinari.



La situazione appare fuori controllo, potrebbe finire così l'avventura di Cassano nella Sampdoria?

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: