Delneri getta acqua sul fuoco: "Nessun caso Buffon"

gianluigi buffon

Come se non bastassero i tanti infortuni che stanno complicando maledettamente il lavoro a Gigi Delneri, ecco che in casa Juve si inizia a parlare anche di "Caso Buffon". La notizia è di ieri, il portiere non era presente in occasione della tradizionale foto di gruppo, oltre a lui mancavano Amauri, febbricitante, e gli infortunati e ingessati Martinez e De Ceglie. Ma è l'assenza del portiere a fare più rumore, anche perché in questi ultimi mesi la sua vicinanza alla squadra è stata pressoché nulla, mai una volta lo si è visto sugli spalti dell'Olimpico di Torino, mai una visita ai suoi compagni a Vinovo.

Buffon in questi mesi è impegnato con la riabilitazione post operazione alla schiena, un lavoro fisico che lo tiene impegnato per sei ore al giorno. Ma non basta questo a giustificare la latitanza di quello che resta comunque il vice capitano della Juventus, nonché uno degli uomini più carismatici dello spogliatoio. Nel frattempo, nonostante i tanti impegni, il portiere è riuscito comunque a trovare il tempo per andare a fare un saluto ai suoi compagni di nazionale prima della partita con la Serbia, così come spesso lo si è visto a Carrara a seguire la sua amata Carrarese.

L'argomento Buffon è stato affrontato oggi in conferenza stampa da Delneri, l'allenatore ha provato a non gettare benzina sul fuoco ma dalle sue parole è comunque affiorata la delusione per quanto sta accadendo:

"Certo, Gigi poteva presentarsi, la squadra ha bisogno anche di lui, forse non si è accorto di quanto ci è mancato. Buffon sta lavorando per recuperare dall'operazione all'ernia. Quando lo rivedremo a Vinovo? Dipende dallo sforzo che deve ancora fare per recuperare. Ma nella foto di squadra di ieri mancavano anche gli infortunati Martinez e De Ceglie. Aspettiamo che Gigi recuperi, non facciamo un caso nazionale per una fotografia mancata. Buffon capitano assente? Bisogna chiedere a lui. Se ieri non si è presentato, non è certo per sminuire il suo rapporto con la Juventus. Speriamo comunque che venga a darci manforte. Volete sapere se io e Buffon ci siamo mai parlati? Sì, ci siamo sentiti al telefono. Aspettiamo che torni fisicamente a posto, si era stabilito che sarebbe rientrato a gennaio".

Evidentemente il rapporto tra Buffon e la Juve non è idilliaco in questi giorni. In bilico c'è anche il futuro del giocatore, la società non ha ancora deciso se continuare ad investire su di lui anche in virtù del suo ricco ingaggio (sei milioni di euro a stagione. Gli stessi dubbi affliggono anche il portiere della nazionale, in queste ultime settimane il suo nome è stato più volte accostato al Manchester United, i giganti inglesi infatti sono alla ricerca di un valido sostituto di Van Der Sar dal momento che l'olandese lascerà il calcio giocato a fine stagione.

I tifosi per il momento stanno alla finestra, in attesa di capire cosa accadrà. Buffon è sempre stato uno dei più amati dalla curva bianconera, ma non è detto che il rapporto non possa deteriorarsi. Intanto nei forum già si iniziano a sentire le prime critiche nei confronti del numero uno, accusato in particolare di aver scelto egoisticamente di rimandare l'operazione alla schiena per poter giocare il mondiale. Se fosse andato sotto i ferri già lo scorso febbraio adesso potrebbe essere già in campo, la storia è andata diversamente. La Juve non aveva bisogno di un caso come questo, impegnata com'è ad affrontare l'emergenza infortuni, che oggi ha fatto registrare anche gli stop di Krasic e Legrottaglie.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: